468x60 Vacanze Ibiza
IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Martedì 23 luglio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 23/07/2019
\\ Home Page > Magazine > Numero 31 | Maggio-Giugno 2010
Primo Piano - Italia
Dal 13 giugno al via l'orario ferroviario per l'estate 2010, potenziati i servizi AV e regionali
(IPM) - 13/06/2010 - 

Come da tradizione a giugno con la chiusura delle scuole arriva il cambio di orario per il servizio ferroviario di Trenitalia. Anzi, a dire il vero, secondo normativa europea gli orari valgono da dicembre a dicembre, e la scadenza di giugno rappresenta più che altro un aggiustamento più corposo all’orario ancora in vigore.
Vediamo nel dettaglio gli interventi previsti sul servizio Nazionale a partire dal 13 giugno 2010, mentre nelle singole Regioni il trasporto viene regolato secondo le specifiche dei Contratti di Servizio.

Molte le novità previste nell’offerta ad Alta Velocità, con alcune modifiche che recepiscono le esigenze della clientela e le indicazioni del mercato, oltre ovviamente alle offerte agevolate e low-cost che abbiamo illustrato nei giorni scorsi (LINK)
In ambito nazionale, importanti novità nel network delle Frecce, con servizi frequenti e cadenzati: più di 120 Frecciarossa e 46 Frecciargento che si inseriscono in un sistema integrato nei nodi urbani.
Firenze e Bologna saranno servititi con nuove fermate per una coppia di Frecciarossa sulla rotta Roma - Milano e per una coppia di Frecciargento tra Venezia e Roma. In sostanza, le due città vedranno crescere i collegamenti da e per Roma, Milano e Venezia.
Tre nuove fermate a Torino Porta Susa sono state programmate per altrettanti Frecciarossa tra Milano e Torino, mentre un nuovo servizio serale congiungerà la città della Mole a Bologna e Firenze.
Inoltre, il nuovo orario vede anche la riattivazione del un collegamento AV tra Roma e Bolzano, studiato per consentire il viaggio di andata e ritorno in giornata, con tempi di percorrenza di 4 ore e 47 minuti e fermate a Firenze Campo Marte, Bologna Centrale, Verona Porta Nuova, Rovereto e Trento. 
Le ultime corse Frecciarossa tra Roma e Milano programmate per le 21, invece circoleranno invece solo il venerdì e la domenica, considerati giorni di maggiore affluenza. 
Al Sud, dopo l’interruzione tra Foggia e Benevento, con la riapertura di Montaguto (7 giugno), è tornato ora regolare il traffico tra la Capitale e la Puglia. Proprio su questa rotta sarà anticipata di un’ora, alle 18.45, la partenza dell’ultimo Frecciargento da Roma per Bari.
Novità anche per altri collegamenti della media e lunga percorrenza, con una nuova coppia di treni Eurostar (9320 e 9337) che collegheranno per tutta l’estate, fino al 4 settembre, Roma (7,35) con Ravenna, fermando in tutte le principali località della riviera romagnola, Cervia, Cesenatico, Bellaria, Rimini, Riccione e Cattolica ed inoltre Falconara, Fabriano, Iesi, Senigallia, Fano, Pesaro, Rimini, Spoleto, Terni e Roma Tiburtina, con rientro alle 17.10 da Ravenna per la Capitale. Inoltre il sabato e i giorni festivi, fino al 12 settembre, una coppia aggiuntiva di Eurostar City correrà tra Milano e Ancona con partenza alle 6.00 da Milano, e alle 18.47 da Ancona per il capoluogo lombardo. Fra Milano e Bologna, fermerà a Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena, garantendo un ulteriore collegamento fra le città dell’asse della via Emilia e la Riviera Romagnola.
Completano il quadro delle novità, la trasformazione in Eurostar City di due Intercity periodici Milano – Bari e l’aggiunta della fermata di Follonica a tre Intercity della linea Tirrenica tra Roma e Genova.
A settembre con il riavvio a pieno regime delle attività lavorative è previsto un ulteriore potenziamento con una nuova coppia Frecciarossa Milano – Torino con partenza da Milano intorno alle 7.10 e ritorno da Torino alle 15.40 e l’inserimento della fermata di Milano Rogoredo, in aggiunta a quella di Milano Porta Garibaldi a tutti i Frecciarossa in transito per Milano sulla rotta Torino – Roma.

Vediamo regione per regione, in rigoroso ordine alfabetico, cosa prevede il nuovo orario estivo, che, grazie alla naturale contrazione del servizio, vede l'apertura di numerosi cantieri di manutenzione e potenziamento in tutte le regioni.

Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia-RomagnaLazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia ToscanaTrentino-AltoAdigeUmbria Veneto

 

Viene confermata integralmente l’offerta per i treni attualmente in vigore per il trasporto regionale. 
Inoltre, come ogni anno, anche questa estate sarà caratterizzata da interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale, sulla Sulmona - L’Aquila/Terni e la Sulmona - Castel di Sangro dove dal 26 luglio al 30 agosto tutti i treni in orario saranno sostituiti con autobus. 
La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi sostitutivi che Trenitalia attiverà su queste due linee.

Con il nuovo orario la regione lucana vede potenziati i collegamenti con Salerno nei giorni feriali agevolando le coincidenze con i treni a lunga percorrenza in partenza e in arrivo nel capoluogo campano.
Un nuovo collegamento su bus partirà da Potenza alle 9.50 con arrivo a Salerno alle 11.20 in coincidenza con la partenza dell’Inter City delle 11.32 diretto a Roma Termini; da Salerno, in coincidenza con l’arrivo dell’Inter City delle 12.28 proveniente dalla Capitale, partirà alle 12.45 un bus diretto a Potenza con arrivo previsto nel capoluogo lucano alle 14.05.
Inoltre velocizzati i collegamenti delle 8.50 e delle 10.55 tra Potenza e Salerno con la soppressione della fermata di Battipaglia. Stesso provvedimento da Salerno a Potenza per i bus in partenza dal capoluogo campano alle 11.35 e alle 21.25.
Infine il treno R12434 (Potenza - Battipaglia) verrà posticipato di un quarto d’ora con partenza da Potenza Centrale alle 14.05.

Nessuna novità per il trasporto regionale, che vede confermata l’attuale offerta ferroviaria.

Anche l’offerta regionale Campania propone un’offerta estiva con interessanti novità.  
Sulla linea Napoli – Formia – Roma vengono ottimizzati i tempi per la coincidenza ad Aversa fra R24302 da Caserta e R2416 per Roma; posticipato alle 8.27 della partenza del R21881 da Roma Termini per realizzare la coincidenza a Campoleone per viaggiatori provenienti da Torricola e Pomezia con treno 12191 e diretti a Napoli e migliorata la puntualità dei treni R2416 e R2418 per Roma Termini, grazie alla cancellazione della fermata a Minturno.  
Sulla linea Napoli – Salerno viene anticipata alle 19.38 la partenza da Battipaglia del R3392 per Napoli, via Monte del Vesuvio; il treno R3387 Napoli - Battipaglia delle 18.12 via Monte del Vesuvio, effettuato con un treno Vivalto, con una maggiore disponibilità di posti; ridotti di 7 minuti i tempi di viaggio tra Napoli e Salerno al treno delle 19.05 per Cosenza e istituita coincidenza a Salerno, alle 17.23, fra R3714 proveniente da Sapri e R8158 per Caserta.  
Sulla Napoli – Torre Annunziata Centrale (Salerno – Castellammare di Stabia) è stata rimodulata l’offerta per l’ottimizzazione dell’interscambio a Torre Annunziata Centrale per i collegamenti con Castellamare di Stabia e Salerno ed istituito un nuovo collegamento diretto con treno R22213 da Napoli Campi Flegrei (18.28) a Castellammare di Stabia. 
Inoltre sugli altri servizi regionali, il R3187 da Sulmona (6.32) a Napoli Centrale, fermerà anche a Maddaloni (10.15); il R7991 da Caserta (22.45) a Napoli Centrale, fermerà anche ad Acerra (23.01); il R22650 da Napoli Centrale (19.10) a Villa Literno, fermerà anche a Casoria (19.21); il R3706 da Sapri (10.08) a Salerno, fermerà anche a Torre Orsaia (10.18). 
Confermata l’offerta di 21 collegamenti no stop tra Napoli e Salerno via monte del Vesuvio. Gradito e apprezzato sempre più dai clienti, il servizio consente infatti di spostarsi tra le due città con treni Regionali, senza fermate intermedie, in meno di 40 minuti con un biglietto di soli 3 euro e 40 centesimi. 
Come ogni anno, anche questa estate sarà caratterizzata da interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale che interesseranno la Benevento - Campobasso nel periodo dall'1 al 31 luglio. 
La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi sostitutivi che Trenitalia attiverà in questi casi. 

Novità sulla Bologna – Poggio Rusco, dove, come richiesto dai pendolari della linea, dal 2 al 28 agosto circoleranno due nuovi treni, in fasce orarie negli anni scorsi non servite in agosto. Si tratta del R33920 Bologna (15.10) – Poggio Rusco (16.05) con fermata in tutte le stazioni, e del R33921 Poggio Rusco (17.55) – Bologna (18.50), anch’esso con tutte le fermate ad eccezione di Camposanto. 
Nel mese di agosto il servizio sarà ulteriormente incrementato con una coppia di treni Fer, con partenza da Poggio Rusco alle 11.55 e da Bologna alle 13.06. In questo modo sarà possibile garantire, anche in quel periodo, almeno un treno ogni ora fra il capoluogo emiliano e Poggio Rusco.
Sulla linea Modena – Verona, verrà invece sarà anticipato di 12 minuti il R20743 Carpi – Modena, che partirà alle 8.38, con arrivo alle 8.52 per consentire l’utilizzo del treno delle 9.01 per Bologna. Al R20710 verrà invece assegnata la fermata di Levata.
Lievi modifiche degli orari di arrivo e partenza di alcuni treni regionali nella stazione di Parma e, in alcuni casi, di Fidenza, Fiorenzuola, Sant’Ilario e Reggio Emilia, sulla linea Bologna – Prato, sulla Bologna – Verona, sulla Ferrara – Ravenna - Rimini e sulla Faenza – Lavezzola.
Come ogni anno, anche questa estate sarà caratterizzata da interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale sulla Modena – Verona - nel tratto compreso fra Suzzara e Mantova – dall’8 al 22 agosto, la Parma – La Spezia – fra Fornovo e Borgo Val di Taro - dal 9 al 28 agosto, la Ferrara – Ravenna – Rimini – fra Ferrara e Ravenna – dal 30 agosto al 20 settembre e la Porreta – Pistoia dal 16 al 29 agosto.
La pianificazione dei lavori ha consentito quest’anno di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi sostitutivi che Trenitalia e FER attiveranno per l’occasione. In particolare sulla linea Modena – Mantova saranno effettuati da Trenitalia e Fer collegamenti ferroviari con cadenza oraria fra Modena e Suzzara; corrispondenza a Modena con treni regionali per Bologna e a Suzzara con servizi di bus sostitutivi.
In Pontremolese sarà attivato un servizio di treni con cadenzamento orario fra Parma e Fornovo, con una intensificazione dei collegamenti nelle fasce pendolari mattutina e serale. 
I treni saranno in corrispondenza con i servizi sostitutivi previsti fra Fornovo e Borgo Val di Taro, a loro volta studiati per garantire il maggior numero possibile di prosecuzioni in treno verso Pontremoli e La Spezia.
Fra Ferrara e Ravenna viene attivato attiverà un servizio di autobus cadenzati gestiti da FER, per garantire a Ferrara e a Ravenna il proseguimento del viaggio rispettivamente verso Bologna e Rimini. 
I R33919 Ravenna (6.21) – Pesaro (8.03) e Pesaro (8.15) – Ravenna (10.00), in quel periodo saranno invece effettuati da Trenitalia.
Infine, nel periodo compreso fra il 16 e il 29 agosto, tutti i collegamenti fra Porretta e Pistoia saranno garantiti con servizio di bus. 

Oltre 4000 posti in più al giorno per i pendolari laziali. Questa la novità più gustosa per il servizio regionale laziale. 
Cambiamenti sulla linea FR1 (Orte – Fiumicino Aeroporto) dove sarà incrementata l’offerta nel mese di agosto limitando, per alcuni treni, le cancellazioni estive programmate alle sole due settimane centrali di agosto, dal 9 al 21 del mese. 
Tre corse, due in fascia pendolare del mattino e un’altra nei giorni festivi, inoltre saranno originarie da Orte anziché da Fara Sabina. Per il rientro serale altre tre corse per Fara Sabina verranno prolungate fino a Orte. 
Sulla linea FR5 (Roma – Civitavecchia) razionalizzazione dell’offerta in base all’affluenza dei passeggeri: aumento delle vetture dove c’è necessità e carrozze in meno se i treni non sono pieni. 
Da Roma termini partenza anticipata di soli 2 minuti per 5 treni diretti a Colleferro, della linea FR6 (Roma - Cassino), per garantire ai pendolari dei castelli la coincidenza nella stazione di Ciampino con i treni diretti a Velletri. 
Sulla linea FR8 (Roma – Nettuno) per i lavori di realizzazione del sottopasso nella stazione di Padiglione torna l’orario in vigore precedente con i treni R12210 e R12211 fermeranno anche a Torricola. 
Fermata a Narni (linea Terni – L’Aquila) del treno R21616/21630 proveniente da Rieti e diretto a Roma. 
Come ogni anno, anche questa estate sarà caratterizzata da interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale, sulla Terni – l’Aquila. La pianificazione dei lavori ha consentito quest’anno di inserire, se previsti, direttamente in orario i dettagli dei servizi sostitutivi che Trenitalia attiverà per l’occasione.

In Liguria le principali novità sono legate alla realizzazione dei necessari interventi di messa in sicurezza, ai sensi del DM 28/10/2005, e di consolidamento (arco rovescio) della galleria Ronco. 
La realizzazione dei lavori rende necessaria la chiusura di un binario tra le stazioni di Ronco Scrivia e Mignanego. Alcuni treni delle linee Milano - Genova e Torino - Genova saranno deviati via Busalla con variazioni delle fermate e allungamenti dei tempi di viaggio fra i 3 e i 14 minuti. Le modifiche riguardano principalmente i treni in direzione Genova. 
Dal 13 settembre cantieri al lavoro per il potenziamento del nodo di Genova. La chiusura della galleria San Tommaso comporterà l’instradamento dei treni che da Genova Brignole hanno come destinazione le stazioni del Ponente ligure, a Genova Piazza Principe superficie senza fermare a Genova Via di Francia. Alcuni treni delle linee Acqui Terme - Genova e Busalla - Genova faranno capolinea alla stazione di Genova Sampierdarena dove sarà possibile arrivare e proseguire con altri treni in coincidenza. I provvedimenti non riguardano i treni maggiormente frequentati. 
Come ogni anno, anche questa estate sarà caratterizzata da interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale sulla La Spezia - Parma che sarà interrotta tra Borgo Val di Taro e Fornovo per consentire gli interventi di raddoppio. Sarà istituito un servizio sostitutivo di autobus. 
La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi, anche quelli sostitutivi, che Trenitalia attiverà in questi casi.

Novità per il trasporto a lunga e media percorrenza tra la Lombardia e le regioni limitrofe. 
Viene istituita una nuova fermata a Verbania fino al 4 settembre per i treni EC35 (da Ginevra, Verbania 8.31, Milano 9.35) ed EC42 (da Venezia, Milano 19.25, Verbania 20.24, per Ginevra). , Pavia e Voghera. 
Il treno IC692 in partenza da Milano alle 9.10 per Torino (arrivo 10.55) avrà origine dalla stazione di Milano Centrale anziché Milano Porta Garibaldi e il treno IC709 in partenza da Torino Porta Nuova alle 7.08 per Milano arriverà a Milano Centrale (alle 8.50) anziché a Milano Porta Garibaldi. 
Quattro nuovi treni collegheranno Milano e la riviera adriatica. Dal 13 giugno circolerà l’ES City 9856 con partenza da Bari alle 8.10 e arrivo a Milano Centrale alle 18.15, dal 18 giugno l’ES City 9861 con partenza da Milano Centrale alle 13.50 e arrivo a Bari alle 23.45. Inoltre, nei giorni di sabato e domenica l’ES City 9859 partirà da Milano (6.00) per Ancona (12.31) fermando anche a Lodi (6.27) e da Ancona partirà (18.47) l’ES City 9858 per Milano (0.25) con fermate a Lodi (23.54) e a Milano Rogoredo (0.10). 
Per il trasporto regionale, gestito dalla società TrenitaliaLeNord, le novità più importanti riguardano il quadrante Sud, dove sulla linea S1 Saronno-Milano-Lodi verranno introdotte 36 corse giornaliere in più, con un totale di 10.000 posti in più offerti nelle 6 ore di punta, mentre sulla linea Milano-Cremona-Mantova entrano in servizio 5 nuovi treni Vivalto.
Queste 40 nuove corse vanno ad aggiungersi alle 310 istituite negli ultimi undici mesi. Altra novità importante è l'estensione dei servizi della società Tilo - Ticino/ Lombardia - fino a Milano e l'attivazione, dal prossimo settembre, della Bellinzona-Malpensa per potenziare l'offerta di collegamento con l'aeroporto.

Viene confermata l’offerta dei treni regionali, mentre sulla linea Civitanova – Fabriano, per interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale, dal 2 agosto al 5 settembre tutti i treni saranno sostituiti con autobus. La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi sostitutivi che Trenitalia attiverà in questi casi.

Invariata l’offerta del trasporto regionale mentre per interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale sulle linee  Campobasso – Termoli, dal 13 giugno al 3 ottobre tutti i treni in orario saranno sostituiti con autobus e sulla Campobasso - Isernia dove nei giorni lavorativi dal 14 giugno al 8 agosto e dal 22 agosto al 10 settembre sono sostituiti con pullman i seguenti treni: 
R 8062 Isernia (10.50)- Campobasso (11.53); R 2350 Isernia (11,19) - Campobasso (12,15); R 8071 Campobasso (12.,19) – Isernia (13,18); R 3481 Campobasso (13,11) – Isernia (14,11). 
La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi sostituitivi che Trenitalia attiverà in questi casi. 

Novità nel trasporto regionale piemontese con un nuovo collegamento tra Torino Lingotto e Voghera con partenza alle 16, 57 e arrivo alle 18.56 e tra Torino Porta Nuova e Alessandria con partenza alle 20.05 e arrivo alle 21.23. 
Inoltre per interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale, verranno attuati provvedimenti sostitutivi sulle linee Torino – Genova, Torino – Bardonecchia, Asti – Casale, Asti- Chivasso, Novara – Alessandria, Savona – Chivasso, Chivasso – Aosta. Su quest’ultima linea dal 1 agosto al 5 settembre, per interventi di ristrutturazione sui ponti fluviali fra Strambino e Ivrea e fra Borgofranco e Settimo Tavagnasco, nella tratta Strambino - Aosta, il servizio sarà effettuato con bus. I treni circoleranno regolarmente fra Strambino, Chivasso e Torino. 
Fra Asti e Alba proseguono i lavori di manutenzione della galleria “Ghelfi”. I treni saranno ancora sostituiti con bus. 
La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi che Trenitalia attiverà in questi casi.

Nessun provvedimento importante per il servizio regionale a parte l’effettuazione di servizi stagionali descritti in questo articolo (LINK)

Nell’isola confermata sostanzialmente l’offerta sulle principali linee della Regione, con qualche modifica sulla percorrenza di alcuni collegamenti per innalzarne la qualità. 
Queste le principali novità: il R8860 in partenza da Cagliari alle 6,56 per Oristano fermerà anche a Sanluri e Pabillonis, per garantire il pendolarismo su Oristano; i treni R12926 Cagliari - Oristano, R12956 Cagliari - Iglesias e R12953 Iglesias - Cagliari effettueranno fermate periodiche ad Assemini ed Elmas fino al 12 settembre.
Saranno inoltre velocizzati i treni R12913 Macomer - Cagliari e R12909 San Gavino - Cagliari, per effetto del completamento dei lavori di raddoppio sulla Decimomannu - San Gavino.
Infine il R8882 Oristano - Macomer sarà posticipato in partenza alle 6,56. 
Dal 16 Giugno sarà riattivata la circolazione ferroviaria sulla Sassari - Chilivani, tratta interessata dalla frana del dicembre 2009. Completati infatti i lavori di consolidamento e messa in sicurezza della linea, i treni torneranno a percorrerla. 
Per lavori sulle linee Bauladu - Abbasanta e Olbia - Golfo Aranci, sulla prima dal 19 e 20 giugno, sul la seconda dal 6 al 9 settembre tutti i treni in orario saranno sostituiti con autobus. 
La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi sostitutivi che Trenitalia attiverà in questi casi.

Invariata l’offerta del trasporto regionale nell’isola, che ancora non risulta regolamentato da un nuovo Contratto di Servizio. 
Sulla linea Siracusa – Ragusa inoltre servizio ferroviario sospeso per tutta l’estate tra le stazioni di Noto e Rosolini per l’effettuazione di importanti interventi di potenziamento. La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi sostitutivi che Trenitalia attiverà in questi casi.

Per il trasporto regionale toscano il nuovo orario vede qualche novità sulla Firenze - Borgo San Lorenzo, dove il R21471 Firenze Santa Maria Novella (14.40) – Borgo San Lorenzo (15.20) e il R21464 Borgo San Lorenzo (12.32) – Firenze Santa Maria Novella (13.11), rimarranno in servizio fino al 31 luglio. 
Lavori sulla Parma - La Spezia, fra Fornovo e Borgo Val di Taro, dal 9 al 28 agosto e sulla Porreta - Pistoia dal 16 al 29 agosto che vedranno la sostituzione dei treni con bus. La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi sostitutivi che Trenitalia attiverà in questi casi. 

Il trasporto regionale a ridosso delle dolomiti nelle province di Bolzano e Trento riguarderanno i R10945 partenza anticipata alle 6.04 da Bolzano per Ala con fermate a Magrè e Salorno, arrivo invariato; R10931 delle 17.40 da Bolzano per Verona cadenzato alle 17.37 con arrivo a Verona alle 19.52; R10935 delle ore 19.40 da Bolzano per Verona cadenzato alle 19.37 con arrivo a Verona alle 21.52; R10916 delle 8.42 da Verona a Bolzano: diminuzione del tempo di percorrenza, arrivo alle 10.30.

Rimane confermata l’offerta di treni diretti verso il Lazio, le Marche e la Toscana mentre sono stati velocizzati 3 collegamenti tra Spoleto e Perugia; si tratta del R12092 in partenza da Terni alle 5,36 per Terontola (8,15), del R12094 Orte (6,05) – Terontola (8,48) e del R12069 in coincidenza a Foligno con il R3157. Poco più di 1 ora la loro percorrenza tra le due località. 
Il nuovo orario, tra l’altro, migliora anche la percorrenza del R2481, collegamento molto usato dai pendolari umbri per raggiungere la Capitale. Il treno partirà da Perugia alle 5,54 (anziché alle 6,03) e sarà prolungato fino a Roma Termini (oggi si ferma a Roma Tiburtina), dove arriverà alle 8,48 non più ai binari 1-2 est ma a quelli di testa. 
Lavori e bus sostitutivi sulla Terni-L’Aquila.

Confermata l’offerta di Trenitalia in Veneto per i treni del Trasporto Regionale. 
Per interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale, sulle linee Conegliano - Ponte nelle Alpi, Rovigo - Chioggia dal 29 agosto al 13 settembre, Mantova - Suzzaradal 7 al 23 agosto e Sommacampagna - Peschiera dall’8 al 21 agosto, treni sostituiti con i bus.
La programmazione dei lavori ha consentito di inserire direttamente in orario i dettagli dei servizi sostitutivi che Trenitalia attiverà in questi casi.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Dal 10 giugno nuovo orario estivo 2012 di Trenitalia, i dettagli per i servizi nazionali e regionali 
Dal 13 dicembre partono le "Frecce" ad Alta Velocità, novità nei servizi e nelle tariffe 
In viaggio con .Italo, la presentazione dei servizi NTV 
Viaggi low-cost sui treni FrecciaRossa, da Aprile sconti fino al 60% per 12 destinazioni 
La Manovra cala la scure sul trasporto pubblico, tagli ai servizi e aumenti delle tariffe 
Il Gruppo FS per i 150 anni dell'Unità d'Italia, eventi, manifestazioni e super offerte 
Liberalizzazione ferroviaria: in Italia un passo indietro? Cosa prevedono le normative 
Alta Velocità, la linea che unisce il paese 
L'Istat fotografa dieci anni di trasporto pubblico urbano, in città la domanda cresce del +13,6% 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it