468x60 Vacanze Ibiza
IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Lunedì 16 settembre 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 16/09/2019
\\ Home Page > Highlights
Infrastrutture - Lazio
Collegamenti più veloci tra Anagnina e Tor Vergata grazie al nuovo corridoio della mobilità
Le pensiline del nuovo Terminale di Anagnina
Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, inaugura il corridoio Anagnina-Tor Vergata
Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, inaugura il corridoio Anagnina-Tor Vergata
Il nuovo Terminale di Anagnina
Il nuovo Terminale di Anagnina
Le nuove pensiline installate lungo il corridoio protetto di via Ciamarra
Le nuove pensiline installate lungo il corridoio protetto di via Ciamarra
Un bus transita lungo il nuovo corridoio di via Ciamarra
Un bus transita lungo il nuovo corridoio di via Ciamarra
Il nuovo corridoio di via Ciamarra. Dal 18 settembre i bus della linea 20Express potranno transitare al suo interno
Il nuovo corridoio di via Ciamarra. Dal 18 settembre i bus della linea 20Express potranno transitare al suo interno
Particolare del nuovo parco lineare realizzato su via Ciamarra
Particolare del nuovo parco lineare realizzato su via Ciamarra
(IPM) - 17/09/2009 - 

Un collegamento più veloce, comodo e puntuale tra il terminal Anagnina, dove si attestano la linea A della metropolitana e i bus extraurbani del Cotral, ed il Policlinico e il campus dell'Università di Tor Vergata grazie al nuovo corridoio della mobilità inaugurato giovedì 17 settembre dal sindaco di Roma Gianni Alemanno, dall'assessore capitolino alla Mobilità Sergio Marchi e dal presidente e l'ad di Roma Metropolitane Gianni Ascarelli e Federico Bortoli. Presenti inoltre i presidenti dei Municipi VIII e X, il rettore del Policlinico di Tor Vergata e i vertici di Atac.
"Ora la seconda università è collegata meglio con il resto della città - ha esclamato il sindaco tagliando il nastro e salendo a bordo del jumbobus che ha effettuato la corsa inaugurale.
"Bisogna sottolineare il carattere integrato e sistemico di questo intervento - ha aggiunto a bordo del bus Alemanno - che migliora l'arredo urbano, la sicurezza, la viabilità ed i parcheggi. Ed è importante anche ricordare in questa occasione la velocità e la puntualità con cui Roma Metropolitane ha completato i lavori, un impegno che rappresenta la strada da percorrere per risolvere i problemi della mobilità a Roma".
"Ora il collegamento fra i Municipi VIII e X, e con il Policlinico di Tor Vergata, è più rapido - ha puntualizzato Marchi, precisando che - il capolinea dell'Anagnina è stato reso più sicuro grazie a telecamere e colonnine sos". Inoltre l'assessore Marchi ha voluto aggiungere anche che "la flotta di mezzi pubblici che percorrerà il nuovo corridorio sarà composta da moderni bus ecologici e con aria condizionata". Un punto questo sul quale bisognerà ancora attendere, visto che i mezzi in servizio sono i jumbobus da 18 metri, che seppur revisionati, sono in servizio già da oltre 10 anni.
Quello tra Anagnina e Tor Vergata è l'ultimo tassello di un sistema di corridoi di trasporto pubblico realizzati o pianificati a Roma nel corso della passata legislatura e che rappresentano una delle nuove componenti del sistema di mobilità indicate dal Piano regolatore generale di Roma. "Sono corsie riservate per migliorare la puntualità, la velocità, la frequenza e il comfort di viaggio del trasporto pubblico lungo le più importanti direttrici di traffico non servite dalle linee su ferro" ha spiegato l'ad di Roma Metropolitane Bortoli.
I cantieri per la realizzazione della nuova infrastruttura sono stati avviati il 28 gennaio 2008 dalla precedente Giunta Veltroni ed affidati a Roma Metropolitane dal Comune in base anche ai poteri speciali assunti dal sindaco in qualità di commissario delegato per l'emergenza traffico nella Capitale. I lavori hanno richiesto lo stanziamento da parte del Comune di 10 milioni e 800mila euro e, come ha voluto precisare Bortoli, "i tempi e i costi previsti sono stati rispettati, smentendo così il luogo comune negativo sulle opere pubbliche in Italia. Il Campidoglio, malgrado le difficoltà ben note, ha sempre versato i fondi con puntualità".
Prima della realizzazione del corridoio i bus in servizio tra il nodo di scambio di Anagnina è l’Università e del Policlinico di Tor Vergata hanno sofferto a lungo la presenza di alcuni punti critici lungo il percorso che limitavano la velocità e la puntualità. Gli aspetti maggiormente critici erano rappresentati dalle difficoltà di manovra nel Terminale di Anagnina e dalle lunghe code che si producevano, specie nelle ore di punta, a via Moneta, viale Ciamarra e via del Fosso di Santa Maura (in direzione viale Ciamarra), oltre che dalla pericolosità di alcuni tratti stradali e dalla presenza di barriere architettoniche.
Il nuovo corridoio, lungo 9,5 chilometri, parte dal Terminale di Anagnina e arriva presso il nuovo terminale bus di fronte al Policlinico universitario di Tor Vergata. Lungo il percorso i bus effettueranno dieci fermate con una frequenza di servizio di dieci minuti, un tempo di percorrenza medio di 24 minuti e una capacità massima di 900 passeggeri all'ora.
Del progetto ne avevamo già parlato dedicando un articolo di approfondimento a maggio 2008 (link), appena iniziati i lavori.
Questi comunque in sintesi, gli elementi principali dell’intervento realizzato da Roma Metropolitane, realizzazione di un nuovo capolinea presso il Policlinico, ristrutturazione e ampliamento del Terminale di Anagnina, istituzione di corsie preferenziali complanari ed indipendenti dal traffico privato nei tratti critici, riorganizzazione della viabilità e nuove semaforizzazioni, installazione di nuove pensiline lungo tutto il corridoio, riordino della sosta e incremento dei posti auto, in particolare su viale Ciamarra e strade limitrofe per un totale di circa 700 posti, realizzazione di un nuovo parco lineare nello spartitraffico centrale di viale Ciamarra, impianto di videosorveglianza e soccorso con colonnine SOS nel Terminale Anagnina e a viale Ciamarra, rifacimento delle pavimentazioni stradali e pedonali su ampi tratti del corridoio ed eliminazione delle barriere architettoniche sia alle fermate che lungo le strade interessate dagli interventi.
Dal giorno successivo, venerdì 18 settembre, il corridoio è regolarmente operativo con l'attivazione dei nuovi terminali per la linea 20Express e l'apertura al transito della corsia riservata lungo via Antonio Ciamarra, via Andrea Moneta e via del Fosso di Santa Maura che consente di velocizzare le linee 20Express, 511, 558, 559 e n27.
L'entrata in servizio del Corridoio comporterà anche variazioni per alcuni collegamenti. Una modifica d'itinerario interesserà la linea 20 Express che transiterà direttamente per il Policlinico di Tor Vergata al servizio di chi deve raggiungere la zona ospedaliera mentre presso il nuovo capolinea sempre al Policlinico si attesteranno 20Express, 059, 506 Festiva e n27 che abbandoneranno quello della facoltà di Medicina dove resterà la sola linea 500, dedicata all'università.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Nasce il Corridoio della Mobilità di Fiumicino grazie all'accordo tra la Provincia di Roma e RFI 
Nuovo capolinea tram a piazzale Flaminio, priorità necessaria? 
L'inaugurazione dell'Atrio Pietralata della nuova stazione AV di Roma Tiburtina in diretta 
Inizia a prendere forma la Galleria Ponte della nuova stazione di Roma Tiburtina 
Un parcheggio sopra la stazione Termini a servizio della città 
All'Eur si fa sul serio, al via i lavori per i corridoi dei filobus 
La Regione investe su riqualificazione delle stazioni e nuovi nodi di interscambio 
Apre Casa Italo presso l'ex Air Terminal Ostiense, ma una cancellata la allontana dai treni 
Luci ed ombre per la terza linea di metropolitana a Roma 
Prende forma con la nuova piazza Ipogea la stazione rinnovata di Roma Tiburtina  
Governo e Regione Lazio, tre miliardi di euro per grandi opere 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it