IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Sabato 20 luglio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 20/07/2019
\\ Home Page > Highlights
Ferrovie - Italia
Più facile e veloce richiedere i bonus per i ritardi dei treni AV, IC ed Exp
(IPM) - 14/07/2009 - 

 Sarà più facile richiedere il bonus per il ritardo del proprio treno o per il guasto della climatizzazione, con la possibilità di conoscere subito l’esito della richiesta, mentre viene esteso a dodici mesi sia il limite entro cui fare richiesta, fino ad oggi scadeva dopo 30 giorni, sia quello per l’utilizzo del bonus, precedentemente limitato a 6 mesi.
Con la nuova procedura per la gestione dei bonus, Trenitalia compie un'altro passo in avanti all’insegna della semplificazione delle procedure e della riduzione dei tempi di attesa.
Nessuna richiesta da spedire o presentare in biglietteria quindi, ma per verificare se si ha diritto al bonus basterà, trascorsi 20 giorni dalla data del viaggio, interpellare direttamente i sistemi informativi di Trenitalia presso le biglietterie, agenzie di viaggio, self-service, sito internet, call center. Se il riscontro è positivo, il biglietto varrà come bonus, utilizzabile da subito in biglietteria o in una delle agenzie di viaggio convenzionate con Trenitalia. Se invece non si intende utilizzare subito il credito e ci si è rivolti ad una biglietteria o ad un’agenzia, queste rilasceranno un bonus valido 12 mesi dalla data del primo viaggio.
Inoltre in caso di guasto alla climatizzazione e di contemporanea impossibilità a trovare una nuova sistemazione su una carrozza climatizzata, non sarà più necessario farsi rilasciare sul biglietto l’annotazione dal personale di bordo. L’anormalità verrà comunicata in via telematica dai capitreno direttamente al sistema centrale.
Rimane invariata l’entità dei bonus e dei ritardi previsti da Trenitalia per il loro rilascio, 50% del prezzo del biglietto dopo 25 minuti per AV ed Eurostar, 30% dopo 30 minuti per gli Intercity, 20% dopo 60 minuti per gli Espressi continuano ad essere più vantaggiosi per i clienti sia rispetto ai parametri delle altre compagnie ferroviarie europee sia a quelli minimi, imposti dalla normativa europea, e obbligatori da dicembre prossimo.
Per agevolare il passaggio dal vecchio al nuovo sistema, le precedenti modalità di richiesta potranno essere ancora utilizzate fino al 30 settembre.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

AnsaldoBreda e Bombardier vincono la sfida per i nuovi treni AV 
Aggiudicata da AnsaldoBreda la commessa per 600 nuove carrozze a doppio piano 
Più di mille treni in più durante l'estate per potenziare il servizio ferroviario 
Polemica ad Alta Velocità tra Alstom e Rfi su test treni AGV e stato dei binari 
Arriva l'estate 2012 di Trenitalia, più servizi nazionali e nuove tariffe per le Frecce 
Sempre più vicina l'AV Torino-Salerno 
Arriva il nuovo orario Trenitalia, novità ed offerte dal 14 giugno 
Passaggi a livello più sicuri, al via la campagna europea di sensibilizzazione 
Svolta da Trenitalia per il trasporto regionale, due miliardi di euro per l'acquisto di nuovi treni 
Notizia inaspettata per i collegamenti tra Italia e Svizzera, a dicembre stop a Cisalpino 
Presentati i nuovi servizi Alta Velocità in Italia guardando all'estero e in attesa dei nuovi treni 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it