IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Sabato 20 luglio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 20/07/2019
\\ Home Page > Magazine > Numero 20 | Aprile 2009
Trasporti - Lazio
I trasporti nel XIII Municipio di Roma
(IPM) - 14/04/2009 - 

Tradizionale meta di gite primaverili e villeggiatura estiva dei romani, il tredicesimo Municipio è l'unico di Roma affacciato sul mare. Ha una superficie di 150,64 chilometri quadri, circa 14 chilometri di arenile, una pineta, un nuovissimo porto turistico che può ospitare fino a 800 natanti ed una popolazione residente di 200.114 abitanti con una densità di 1328 abitanti per chilometro quadro. Il vasto territorio si estende dalla costa all’entroterra, sui quartieri XXXIII Lido di Ostia Ponente, XXXIV Lido di Ostia Levante e XXXV Lido di Castel Fusano e sulle zone XXVIII Tor de' Cenci, XXIX Castel Porziano, XXX Castel Fusano, XXXI Mezzocammino, XXXII Acilia Nord, XXXIII Acilia Sud, XXXIV Casal Palocco e XXXV Ostia Antica. Alla forte espansione urbanistica, iniziata a partire dal secondo dopoguerra, non è seguita un’adeguata politica dei trasporti,lasciando molte zone scarsamente o per nulla collegate, anche a causa della mancanza di strade adeguate al transito dei mezzi pubblici. Asse portante del trasporto nel XIII municipio resta la Roma – Lido, unico ed insostituibile collegamento con Roma, croce e delizia delle migliaia di pendolari che quotidianamente se ne servono. Il tracciato si snoda quasi per 2/3 nel territorio del Municipio con le stazioni di Casal Bernocchi/Centro Giano, Acilia,Ostia Antica, Lido di Ostia Nord, Lido di Ostia Centro, Lido di Ostia Stella Polare, Lido di Ostia Castel Fusano e Lido di Ostia Cristoforo Colombo. La rete del trasporto su gomma presenta la caratteristica di avere gran parte dei capolinea in corrispondenza proprio delle stazioni della ferrovia, permettendo un comodo e facile interscambio ferro/gomma. Per analizzare nel dettaglio la rete su gomma occorre prendere in considerazione singolarmente la macrozone che caratterizzano il territorio municipale, dalla costa all’entroterra, partendo dalla rete di Ostia Lido, con il suo principale nodo di scambio situato nel piazzale antistante la stazione Lido Centro, dove oltre alle linee CoTraL per Isola Sacra/Fiumicino Città e Fiumicino Aeroporto fanno capolinea le linee urbane di Trambus,ovvero lo 01, linea circolare diretta a P.za Gasparri ed al nuovo porto turistico, lo 04 che collega Ostia Centro con Ostia Antica ed Acilia,lo 06 per i quartieri di Casal Palocco, AXA ed Infernetto così come lo 064 e lo 061 che mette in collegamento Ostia con Trovaianica, nel comune di Pomezia. Tutte queste linee hanno lo scopo di collegare il “centro” , dove, in Piazza della Stazione Vecchia nello storico edificio realizzato negli anni ‘30 è situata la sede municipale, con i quartieri dell’entroterra e di Ostia Ponente. L’altro nodo di scambio ferro/gomma di Ostia è P.le Amerigo Vespucci, dove oltre alla stazione Lido di Ostia Cristoforo Colombo troviamo il capolinea delle linee 066, circolare a servizio del quartiere Infernetto e lo 070,linea Express nata per offrire un collegamento alternativo alla ferrovia per Roma attraverso il quartiere dell’infernetto e la Via Cristoforo Colombo fino alla Stazione Eur Fermi della Linea B della metropolitana. La rete di Ostia è formata inoltre da alcune linee diametrali: lo 05 da Via del Mar Rosso, nel quartiere di Stella Polare a Via Baffigo, nella zona di Lido di Ostia Ponente, lo 05/, sempre da Via del Mar Rosso a Via delle Ebridi,nei pressi del Mercato di Via dell’Appagliatore, lo 014, da Casal Palocco alla zona dell’Idroscalo e lo 015, da Via del Mar Rosso all’Idroscalo. Entrambe queste 4 linee transitano per la Stazione Lido Centro,permettendo un comodo interscambio con la ferrovia Roma-Lido. Completano il quadro dei collegamenti del settore Ostia due linee cimiteriali, la C13 Stazione Lido Centro – Cimitero Flaminio e la C19 per il Cimitero di Ostia Antica.
La rete di trasporti di Ostia Antica si articola invece su due linee circolari, 011 e 018, entrambe con capolinea in P.za Umberto I,nei pressi del castello di Giulio II. La prima linea è a servizio dei quartieri nei pressi di Via del Collettore Secondario, mentre la seconda serve i quartieri a ridosso di Castel Fusano e Stagni di Ostia. Entrambe transitano nei pressi della Stazione di Ostia Antica della ferrovia Roma – Lido,permettendo l’interscambio ferro-gomma.
La Borgata di Acilia, divisa nelle zone di Acilia Nord ed Acilia Sud di Acilia, nata tra la fine del XIX° secolo e gli inizi del XX° come Borgata Agreste, con i suoi attuali 60mila abitanti è dopo Ostia una delle frazioni più popolata d’Italia. I principali capolinea del trasporto pubblico sono in L.go Bertolla, nei pressi della Stazione Acilia della Ferrovia Roma – Lido dove effettuano capolinea la linea 03, circolare interna del quartiere di Acilia e lo 065 che collega Acilia con l’AXA e l’infernetto, effettuando capolinea in Via Wolf Ferrari. L’altro nodo di scambio del quartiere è in Via Ostiense, sempre nei pressi della Stazione di Acilia, dove sono situati i capolinea dello 04/,012,017 e 063. La linea 04/ collega la ferrovia Roma – Lido con Via Sarnico, nella zona di Dragona. Lo 012, linea circolare, permette di raggiungere Dragoncello e Villaggio S. Giorgio, in zona Acilia Nord. Anche la linea 017 è una circolare con capolinea antistante la Stazione di Acilia della Roma – Lido. Tale linea è a servizio della zona di Acilia Nord e Centro Giano,con transito nei pressi della Stazione di Casal Bernocchi. Altra linea circolare è lo 063, che collega la Stazione di Acilia con i quartieri di Dragona e Dragoncello.
Il quartiere di Casal Bernocchi è uno degli insediamenti più recenti del Municipio: esso nasce infatti nel 1961, quando a seguito della “legge Fanfani” sui lotti agricoli di proprietà dei Conti BERNOCCHI, l’INA-CASA realizza nel 1961 il complesso edilizio - provvisoriamente denominato “Villaggio INA-CASA” - su progetto degli architetti Spaccarelli, Bruno, Nespega. Gli appartamenti furono assegnati, tramite concorso a punteggio, alle più disparate categorie di lavoratori e di impiegati dello Stato come pure ai senza-tetto. A ridosso del Villaggio, nella zona alta, l’INA-CASA ha fatto erigere una “zona residenziale”, composta da un centinaio di villette. L’unica linea del quartiere è lo 013, da Via Mellano a Via Nino Taranto, nel nuovo quartiere di Malafede. Tale linea, oltre che collegare tra loro Casal Bernocchi e Malafede, transita anche a circa 300m dalla Stazione Casal Bernocchi della Roma – Lido. Alcune corse dello 013 sono deviate in Via di Ponte Ladrone per servire la ASL di zona.
La zona XXXIV – Casal Palocco nasce tra gli anni '30 e '40, un tentativo di creare un'area nobile nella zona sud di Roma. Nelle intenzioni del Regime Fascista vi era l'idea dell'EUR come centro della Capitale, idea da implementare definitivamente dopo l'Esposizione Universale del 1942. Quindi, un quartiere residenziale, alla cui progettazione partecipò Adalberto Libera, uno degli architetti protagonisti del Razionalismo italiano.
Le prime ville, costruite in effetti nel dopoguerra, furono una ardita realizzazione di sistemi antisismici, abitazioni grandiose, lussuose, mai eccessive. La successiva edificazione, si deve alla Società Generale Immobiliare, e rappresenta il primo esempio di progettazione urbanistica integrata della Capitale; infatti nei progetti furono subito individuate e realizzate le aree ad unità abitativa, quelle con finalità commerciali, e prevedendo anche zone destinate a verde o ad attività sportive, presenti oggi in così gran numero sul territorio del quartiere da conferirgli il nome di "Quartiere verde". Oggi la cura nella manutenzione delle servitù verdi legate alle abitazioni, il pro-capite di densità abitativa, rendono il "borghetto" studiato da università di vari continenti. I due capolinea del quartiere sono situati in Piazza Antifone, dove si attestano 08,014 e 016 e Via Timocle, dove fanno capolinea le linee 064 e 709. Lo 08 è una delle linee portanti del quartiere. Transitando in Via Gorgia di Leontini e Via di Macchia Saponara permette di raggiungere la Stazione di Acilia della Ferrovia Roma – Lido e Via dei Monti di San Paolo, sempre nel quartiere di Acilia. Lo 014, come già visto, collega Casal Palocco con Ostia Lido mentre lo 016 collega il quartiere con Acilia Sud e la Stazione di Acilia della Roma – Lido, facendo infine capolinea in Via dei Monti di San Paolo, in comune con lo 08.
In Via Timocle, oltre allo 064, che come già visto collega il quartiere con la zona di Via del Canale della Lingua e Lido di Ostia, troviamo il 709 che offre un rapido collegamento con Roma attestandosi alla Stazione Eur Fermi della Linea B della Metropolitana.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Rogo nel deposito di Trastevere, in fumo 30 minibus elettrici 
Cittadinanzattiva analizza la mobilità nel Lazio. 
L'emozione del Natale a Roma si accende con il Tram di Luce 
Apre su via Togliatti l'interscambio tra la linea 451 e la ferrovia FR2 Roma-Tivoli 
Nuovi bus Citelis a metano in strada a Roma, verso la pensione i jumbobus 
Nuovo modello di esercizio per i treni tra Lazio e Abruzzo, più corse e maggiore velocità 
Dal 25 aprile tornano in strada ad Ostia le “Linee Mare” 
Gli under 25 del Lazio viaggiano gratis sui mezzi pubblici regionali e locali 
Inaugurato a Termini il nuovo capolinea per il tram 
Un nuovo capolinea per i tram a Termini... 
Per i verificatori Atac il Premio Simpatia 2009 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it