IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Sabato 20 luglio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 20/07/2019
\\ Home Page > Highlights
Metropolitana - Lazio
Al via a Roma lo scavo del prolungamento della linea B1 da Conca d'Oro a Jonio
Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, visita i lavori della B1
Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno taglia il nastro per l'avvio degli interventi
Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno taglia il nastro per l'avvio degli interventi
Il sindaco Alemanno e i dirigenti di Roma Metropolitane danno il via allo scavo
Il sindaco Alemanno e i dirigenti di Roma Metropolitane danno il via allo scavo
Il sindaco Alemanno durante la visita ai cantieri
Il sindaco Alemanno durante la visita ai cantieri
(IPM) - 26/05/2010 - 

Nuovi scavi per la metropolitana nel sottosuolo romano, con l’avvio della Talpa meccanizzata che dovrà realizzare le gallerie del prolungamento della B1 da Conca d’oro a Jonio. La tratta, circa 1100 metri per un totale di 220 milioni di euro già finanziati, entrerà in funzione a dicembre 2012.
A dare il via ai lavori il sindaco di Roma Gianni Alemanno e l’assessore alle Politiche della Mobilità Sergio Marchi, alla presenza dell’arch. Giovanni Ascarelli e dell’avv. Federico Bortoli, presidente e amministratore delegato di Roma Metropolitane, e del dott. Pietro Salini, amministratore delegato della Salini Costruttori, l’impresa capofila del raggruppamento affidatario dell’appalto.
Il nuovo tunnel sarà realizzato con lo scavo di una galleria singola del diametro di 9,80 metri, capace di ospitare entrambe le linee di corsa dei treni, a differenza della tratta in corso di realizzazione Bologna-Conca d’Oro, che vede la presenza di due gallerie separate, scavate da macchine TBM del diametro di 6,80 metri.
L’avvio del nuovo scavo è stata anche l’occasione per fare il punto sullo stato dei lavori relativi alla tratta Bologna-Conca d’Oro, iniziati nell’aprile 2006. Le operazioni procedono speditamente e ad oggi le stazioni Annibaliano, Libia/Gondar e Conca d’Oro risultano in avanzato stato di costruzione, mentre le gallerie di linea sono state ultimate fino all’ingresso nella stazione Annibaliano la linea inferiore, per un avanzamento complessivo di 1965 m circa, mentre il tunnel superiore è prossimo alla stazione Annibaliano con un avanzamento complessivo di 1590 m circa. "Qui - ha detto Alemanno - c'è un pezzo di Roma che funziona e che sa fare il suo mestiere. Roma è orgogliosa di quest'opera che farà parte della sua storia e la cui realizzazione sta procedendo più velocemente rispetto ai tempi previsti".
Le due gallerie della tratta Bologna-Conca d’Oro saranno terminate nel settembre 2010 con l’entrata in esercizio della linea per dicembre 2011, mentre la tratta Conca d’Oro - Jonio, comprensiva del “tronchino” terminale per le manovre dei treni sarà terminata all’inizio del 2012 ed aperta a dicembre dello stesso anno.
Positivi anche i commenti dell'amministratore delegato di Roma Metropolitane Federico Bortoli, che ha affermato: ”siamo convinti di tagliare nel rispetto dei tempi previsti anche gli altri traguardi, arrivando a settembre con le talpe a piazza Bologna”. Inoltre, lo stesso AD di Roma Metropolitane ha confermato che la gara d'appalto per il prolungamento della metro B1 da Jonio a Bufalotta potrebbe partire entro la fine dell'anno. “E’ già pronto il progetto preliminare per il prolungamento della metro B1 fino a Bufalotta - ha commentato Bortoli - occorrono 600 milioni di euro ma non ci sono risorse pubbliche disponibili, è quindi necessario l'intervento dei privati. Abbiamo già individuato due aree, Vigne nuove e Porta di Roma, di proprietà del Comune, dove è possibile ipotizzare una valorizzazione immobiliare da 1,5 milioni di metri cubi. Questa operazione dovrebbe consentire di reperire le risorse. Se tutte le condizioni si verificheranno, entro l'anno potremmo avviare la procedura di gara per aprire i cantieri entro la fine del 2011".
Ma non si è parlato solo della B1. Il futuro delle metropolitane romane si deciderà entro la fine del 2010, con l'aggiudicazione della procedura di gara per la realizzazione della linea metro D. Sempre Bortoli ha infatti confermato che "nei prossimi 15 giorni partiranno le lettere d'invito ai concorrenti della seconda fase di gara che si e' aperta un anno fa e che ha l'obiettivo di valutare proposte migliorativa della linea metro D rispetto al progetto preliminare promosso da Condotte-Pizzarotti”. Bortoli ha tenuto a precisare che "il tracciato della metro potrebbe variare leggermente, ed alcune fermate, come piazza Sonnino e piazza San Silvestro potrebbero essere soppresse a causa degli elevati costi derivanti dagli scavi archeologici”.
“Le modifiche, comunque - ha confermato Bortoli - partiranno dal tracciato esistente", senza stravolgerlo completamente. 

 

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Piano anti-caldo sulla linea B della metropolitana romana in collaborazione con la Protezione Civile 
Nessuno stop per la tratta centrale della linea C di Roma, smentita la bocciatura dei progetti 
Varata la seconda coppia di TBM della linea C 
Con la diramazione B1 cresce la metropolitana di Roma, dal 13 giugno in servizio la nuova tratta 
La metro B1 di Roma avanza, la talpa raggiunge la prima stazione 
Subway-letteratura, parte da Roma la distribuzione delle opere vincitrici 
Il futuro della metro C di Roma in mano ai privati, finanziamenti in cambio della concessione 
Avanza la terza metropolitana di Roma, finite le prime gallerie e pronto il primo treno 
Gli interventi di potenziamento del Nodo di Termini delle metropolitane romane 
A caccia di talenti musicali nella metropolitana di Roma con Tube Station Next Stop 
La linea D a Roma, una metro a metà in attesa di un competitor 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it