468x60 Vacanze Ibiza
IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Sabato 25 maggio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 25/05/2019
\\ Home Page > Magazine > Numero 53 | Maggio 2012
Trasporti - EmiliaRomagna
A Parma arriva eBus, il filobus di nuova generazione
Il nuovo filobus eBus in Piazza Garibaldi a Parma
(IPM) - 04/05/2012 - 

Parma investe sul filobus e in occasione della riunione semestrale del Trolleybus Working Group dell’UITP, organizzazione cui fanno capo i più importanti operatori di trasporto pubblico a livello europeo e mondiale, ha presentato eBus, il filobus di nuova generazione lungo 18 metri a impatto zero. Per tutta la mattinata di venerdì 4 maggio il nuovo mezzo è rimasto esposto in piazza Garibaldi a disposizione di tutti i cittadini curiosi di vederlo e conoscerne le caratteristiche. A seguito della presentazione ufficiale alla presenza delle autorità locali, l’ebus è partito per il suo viaggio inaugurale lungo le strade cittadine da Piazza Garibaldi all’Arco di San Lazzaro e ritorno.

I filobus eBus acquistati derivano dal modello ExquiCity prodotto da Van Hool, che rappresenta quanto di più moderno a disposizione sul mercato in termini di design, comfort e tecnologie. La caratteristica linea estetica “tramlook” è contraddistinta da linee morbide ed eleganti. 
Lunghi 18 metri, autosnodati, con 4 porte, in grado di trasportare fino a 145 persone, con dotazioni che comprendono la rampa manuale per la salita e discesa di carrozzelle, il pianale completamente ribassato e l’accesso facilitato per passeggeri affetti da disabilità motorie.
I veicoli sono bimodali, in grado cioè di funzionare, per brevi tratti, anche a gasolio, con emissioni rientranti, in questo caso, nei limiti Euro 5. Gli interni spaziosi, dotati di ampie finestrature, aria condizionata, videocamere di sorveglianza e comode porte con apertura scorrevole verso l’esterno per un’agevole salita e discesa dei passeggeri.
Gli eBus saranno l’eccellenza del trasporto pubblico urbano ecologico nel panorama europeo. Saranno, infatti, dotati di dispositivi, i “supercapacitori”, che consentono di accumulare energia in fase di frenata e di rilasciarla in accelerazione. Con questi strumenti si sarà in grado di ridurre del 25% l’energia necessaria per il loro funzionamento. L’acquisto dei supercapacitori è stato in parte finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del progetto Trolley.

I 9 nuovi Ebus acquistati da Tep, unica città italiana che all’interno del progetto Trolley ha ottenuto finanziamenti comunitari, andranno a sostituire i filobus più vecchi della linea e copriranno il tragitto della linea 5 “innanzitutto perché questa linea attraversa la città da est a ovest, ha un carico passeggeri molto alto, circa 11mila passeggeri al giorno, e poi anche topograficamente è il tragitto migliore per la struttura dell’Ebus - conferma Antonio Tirelli, presidente di Tep - ed è anche un biglietto da visita per chi viene in città. Parma deve essere all’avanguardia per l’anti-inquinamento".

Per l’acquisto dei 9 mezzi è stato stanziato un investimento di 7,6 milioni di euro, di cui 3,1 milioni euro finanziati dal Comune di Parma e 2,2 milioni di euro dalla Regione Emilia Romagna. "E’ un contributo importante - ha affermato l’assessore regionale alla Mobilità Alfredo Pieri - perché la Regione crede nelle potenzialità del mezzo e nel lungo periodo sarà utile a tutti”.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Nuovi acquisti per la rete bus urbana ed extraurbana di Modena 
Si rinnovano i bus di Forlì e Cesena, da gennaio in servizio 11 mezzi a metano 
A Bologna si cambia modo di viaggiare con la tariffazione a zone 
In vigore le nuove tariffe Atcm per muoversi a Modena e provincia 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it