468x60 Vacanze Ibiza
IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Sabato 20 luglio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 20/07/2019
\\ Home Page > Magazine > Numero 19 | Dicembre 2008
Ferrovie - Italia
Il nuovo orario ferroviario, parte l'Alta Velocità, ma poche novità per i pendolari
(IPM) - 23/12/2008 - 

Il 14 dicembre è entrato in vigore il nuovo orario ferroviario, caratterizzato dalle novità derivanti dall’apertura della nuova linea Alta Velocità Bologna – Milano che permette di velocizzare tutti i collegamenti della dorsale Milano – Roma – Napoli - Salerno. Nello stesso tempo diminuiscono anche i tempi di percorrenza tra la Capitale e le principali città del Nord e del Sud Italia, e tra Venezia e Milano.
La nuova offerta AV sulla Roma – Milano prevede 50 treni al giorno (51 il venerdì) di cui ben 18 (19 il venerdì) “Fast”, senza fermate intermedie, in grado di unire le due città in 3 ore e trenta minuti. Con l’offerta di lancio il biglietto di seconda classe sugli Eurostar AV Roma – Milano, se acquistato on line, costa 67,5 euro e 97,9 euro l’andata e ritorno nello stesso giorno. Il “Frecciarossa” collega Milano a Napoli in sole 4 ore e 50 minuti, a fronte delle 6 e 12 del vecchio orario, con fermate previste a Bologna e Roma Tiburtina. L’offerta di lancio del biglietto di seconda classe sugli Eurostar AV Milano - Napoli è di 75 euro e 108 euro per l’andata e il ritorno in giornata, sempre per gli acquisti on-line che beneficiano di una riduzione del 5% rispetto ai prezzi praticati in biglietteria.
Sempre dal 14 dicembre vengono inoltre inaugurati collegamenti più veloci tra la Capitale e alcune tra le più importanti città italiane con tempi di percorrenza ridotti anche di un’ora. Ogni giorno, almeno un Eurostar veloce collegherà in 3 ore e 59 minuti Roma con Venezia, Verona, Genova, Bari e Lamezia Terme. Velocizzato anche il collegamento tra Rimini e Roma.
Ma vediamo nel dettaglio cosa offre il nuovo orario nel Lazio, anche se nonostante le varie richieste dei pendolari laziali il nuovo orario non presente sostanziali novità, rimanendo quasi una fotocopia del vecchio.

Linea FR1 Orte – Fara Sabina – Roma Tiburtina – Fiumicino Aeroporto:
nessuna variazione all’offerta ed agli orari che restano invariati. Vengono però soppressi dopo 8 anni gli autobus sostitutivi da Fiumicino Città a Fiumicino Aeroporto. I pendolari di Fiumicino che devono raggiungere Roma potranno servirsi degli autobus urbani per Fiumicino Aeroporto, Ponte Galeria o Parco Leonardo.

Linea FR2 Avezzano – Roma:
sostanzialmente invariata l’offerta, cambiano di alcuni minuti gli orari di partenza dei treni

Linea FR3 Viterbo – Roma:
anche qui, nonostante le richieste dei pendolari, l’orario resta invariato, così come resta invariata la limitazione nelle ore centrali della giornata dei treni da Roma alla stazione di Viterbo Porta Romana al fine di evitare la chiusura del Passaggio a Livello posto tra la stazione di Porta Romana e quella di Porta Fiorentina, croce e delizia degli automobilisti viterbesi

Linea FR4 Velletri/Albano/Frascati – Roma:
nessuna novità di rilievo per i pendolari dei castelli romani, l’orario delle linee per Albano e Velletri resta invariato,mentre sulla linea Frascati – Roma il treno regionale 7194 in partenza da Frascati alle ore 20.44 viene posticipato alle ore 20.46 terminando la sua corsa non più nella stazione di Roma Termini bensì nella stazione di Roma Tiburtina

Linea FR5 Civitavecchia – Roma:
anche qui nessuna novità di rilievo, salvo la soppressione delle due coppie di autobus sostitutivi da Civitavecchia a Civitavecchia Marittima eredi del collegamento ferroviario soppresso nel 2000

Linea FR6 Cassino – Frosinone – Roma:
Due sole novità su questa linea: il treno Regionale 3371 in partenza da Roma Termini alle ore 19.47 e diretto a Cassino posticipa di 6 minuti l’orario di partenza da Frosinone,partendo alle ore 21.05 invece delle ore 20.59 del precedente orario, mentre il reg 21986 in partenza da Colleferro alle ore 20.08 terminerà la propria corsa nella stazione di Roma Termini alle 21.03 invece che nella stazione di Roma Tiburtina

Linea FR7 Napoli – Formia – Roma:
Su questa le novità riguardano l’introduzione della fermata ad Itri per il R 2380 proveniente da Napoli Centrale e diretto a Roma Termini. I pendolari della cittadina pontina che prima per raggiungere Roma avevano o il R12290 delle ore 6.03 oppure dovevano attendere le ore 7.45 avranno così un treno in più alle ore 6.47.
Anticipi di orario invece per i treni 2381 da Roma per Napoli Centrale e 2383 da Roma per Villa Literno che anticipano di alcuni minuti l’orario di partenza da Roma Termini: il primo partirà alle ore 5.41 invece delle ore 5.50 del vecchio orario, mentre il secondo partirò alle ore 6.38 invece delle ore 6.49. Il treno Reg 2410 da Napoli Centrale posticiperà sia la partenza da Napoli (20.48 invece delle ore 20.42) sia l’arrivo a Roma Termini (23.30 invece delle ore 23.21 del vecchio orario)

Linea FR8 Nettuno – Campoleone – Roma:
resta del tutto invariato l’orario su questa linea.

Linea Viterbo – Orte:
In seguito alle richieste della Regione Lazio e a cambiamenti intervenuti sugli orari dei treni in coincidenza su Orte, sono state apportate alcune modifiche ai servizi:
Il treno R 3349 Viterbo Porta Fiorentina – Roma posticipa la sua partenza da Orte alle ore 7.02 e viene soppressa la fermata a richiesta di Bassano in Teverina. Modifiche di orario anche per gli altri treni: il treno 7539 per Orte partirà da Viterbo alle ore 6.58 invece che alle 6.55, il treno 7543 invece di partire alle ore 8.25 da Viterbo P.F partirà, con il nuovo orario alle ore 8.33, arrivando ad Orte alle ore 9.30 . Modifiche anche per i treni 7545, posticipato alle ore 13.08 e 7547 delle ore 13.51, posticipato in partenza da Viterbo di 6 minuti rispetto al vecchio orario. Anticipo di corsa invece per i treni 7551 che con il nuovo orario partirà alle ore 17.01 da Viterbo, 7553 che ora parte alle ore 18.04 invece che alle ore 18.15 e 7555 previsto in partenza alle ore 19.00 invece delle ore 19.15. Infine il treno festivo 7557 delle ore 19.43 da Viterbo Porta Fiorentina arriverà ad Orte alle ore 20.31 invece delle ore 20.32
Queste invece le novità da Orte a Viterbo:
I treni 7543, 7544, 7546, 7550 e 7552 anticipano l’orario di partenza da Orte rispettivamente alle ore 6.49, 8.05, 9.55, 14.55 e 15.08.
Il treno 3550 Roma Termini – Viterbo Porta Fiorentina partirà da Roma Termini alle ore 17.15 invece che alle 17.06 del vecchio orario arrivando ad Orte alle 17.56 ed a Viterbo Porta Fiorentina alle ore 18.50 così come il treno 7558 sempre da Roma Termini partirà,con il nuovo orario, alle ore 19.15 da Roma Termini con arrivo ad Orte alle 19.57 ed a Viterbo alle ore 20.45

Linea Terni – L’Aquila – Sulmona :
La principale novità riguarda l’introduzione di un nuovo collegamento diretto Rieti – Roma con partenza da Rieti alle ore 7.58 . A seguito delle richieste degli enti locali vengono modificati anche gli orari e le fermate di alcuni treni tra L’Aquila e Terni e viceversa: il R 7126 da L’Aquila che con il vecchio orario partiva alle ore 9.30 viene anticipato alle ore 9.15 e non effettua più le fermate di Sassa – Tornimparte, Sella di Corno, Rocca di Fondi, Canetra e Greccio, fermando invece a Poggio Fidoni alle ore 10.25. Perdono alcuni treni nelle fasce orarie non pendolari le stazioni di Greccio e Labro-Moggio: con il nuovo orario infatti i treni 7102, 7090, 7106 e 7116 in direzione Terni e 7097, 7099 e 7107 in direzione L’Aquila non effettueranno più la fermata in questi impianti.

Linea Avezzano – Sora – Roccasecca:
Con il nuovo orario vengono soppressi i treni 7467 delle ore 16.07 da Avezzano per Roccasecca ed il 7472 delle ore 18.50 da Roccasecca per Avezzano. Quest’ultimo treno viene sostituito da un autobus per Sora in partenza alle ore 18.50 da Roccasecca

Linea Priverno Fossanova – Terracina:
resta invariato l’orario su questa linea

Ma oltre all’offerta regionale, grande importanza rivestono le novità sul trasporto a lunga percorrenza, legate all’attivazione appunto delle nuove offerte dell’Alta Velocità.

OFFERTA TORINO – MILANO – VENEZIA
Novità anche per i collegamenti lungo la direttrice Torino – Milano - Venezia. Con il nuovo servizio del treno Frecciabianca (Eurostar City) vengono infatti ridotti i tempi di percorrenza tra Milano e Venezia a 2 ore e 35 minuti contro le 3 ore e 4 minuti del vecchio orario. Sono inoltre confermate le due coppie di Eurostar veloci che uniscono la Milano a Venezia in sole 2 ore e 20 minuti.

OFFERTA PUGLIA E CALABRIA
In Puglia e in Calabria arriva il nuovo treno ETR 600 “Frecciargento”. Sei nuovi pendolini di ultima generazione uniranno Roma a Bari ed a Lamezia Terme in 3 ore e 59 minuti con una diminuzione dei tempi di percorrenza nel primo collegamento di 40 minuti e nel secondo di ben un’ora. Più veloci anche i collegamenti per Lecce (5 ore e 21 minuti) e per Reggio Calabria (5 ore e 14 minuti) con un recupero medio su entrambi di ben 64 minuti.
L’utilizzo della linea AV da Roma a Caserta permette quindi al treno Frecciargento di unire la Puglia a Roma in meno di 4 ore. Trenitalia ha previsto una corsa in partenza da Lecce alle 5.39, con passaggio a Bari alle 7.01 e arrivo a Roma Termini alle 11. Alle 18, il ritorno dalla Capitale, sosta a Bari alle 21.59 e via fino a Lecce con arrivo alle 23.21. Il nuovo collegamento veloce, non solo consente di muoversi in giornata tra Roma e Bari ma la revisione delle fermate intermedie (Roma, Caserta, Foggia, Bari, Brindisi e Lecce) garantisce una migliore fruibilità anche da parte dei pendolari che da Foggia e Caserta si muovono verso Roma.
Velocizzati anche tutti gli altri collegamenti Eurostar con recuperi medi di 20 minuti, grazie all’impiego dell’ETR 485 e al transito sulla linea AV tra Roma e Caserta.
La coppia di treni Eurostar Roma - Reggio Calabria viene trasformata in collegamento AV. Con il nuovo orario il Gruppo FS ha voluto infatti velocizzare la relazione Roma - Lamezia per rispondere ad una domanda di mobilità tra le due aree che, nel corso dell’ultimo anno, è quasi raddoppiata. Con partenza da Reggio Calabria alle 6.46, il nuovo treno veloce Frecciargento ferma a Lamezia Terme alle 8.01 con arrivo a Roma Termini alle 12. Il ritorno in giornata è previsto per le 17, con passaggio a Lamezia Terme alle 20.59 e arrivo a Reggio Calabria alle 22.14. Anche in questo caso un nuovo modo di concepire l’offerta, tarata su una revisione delle fermate (Roma, Napoli, Paola, Lamezia e Reggio Calabria) offre una mobilità più veloce lungo la seconda parte della dorsale tirrenica e riduce la percorrenza di un’ora, su un tragitto di 544 km (Roma – Lamezia). Tre coppie di Intercity, infine, si riposizionano sulla relazione Roma - Reggio Calabria in coerenza con il nuovo sistema di offerta Eurostar, consentendo fermate intermedie in orari di punta.

OFFERTA NOTTE
E' previsto anche un progressivo miglioramento della qualità del servizio grazie all’introduzione di vagoni climatizzati di ultima generazione. Sulla relazione Torino - Bari, per i treni notte 900 e 907 non viene più effettuato il servizio auto al seguito nella stazione di Foggia per la dismissione del terminal da parte di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS). Il servizio auto a seguito è comunque garantito sulla stazione di Bari.

OFFERTA INTERNAZIONALE
Sul versante dei treni internazionali è previsto l’inserimento della fermata a Firenze Santa Maria Novella (e non più Firenze Campo Marte) per gli Euronight 226-227 Roma – Parigi
Il nuovo orario prevede inoltre la razionalizzazione dei collegamenti giorno verso Monaco di Baviera con la cancellazione della coppia EuroCity 80-189 sulla tratta Verona - Monaco e con la limitazione a Bolzano degli EuroCity 81-82, sulla medesima linea. La qualità dell’offerta viene migliorata grazie anche alla progressiva introduzione di materiale rinnovato e di un diverso servizio di ristorazione (su alcune coppie di treni viene introdotta la vettura bar-bistrò). Sulla relazione Venezia- Vienna è prevista la cancellazione della coppia di EuroCity 32-33 “Allegro Stradivari” rispettivamente delle ore 8.46 da Venezia e delle ore 12.57 da Vienna

Osservando il nuovo orario l’impressione che si ha è che Trenitalia abbia puntato tutto sulla nuova alta velocità, lasciando la spinosa questione dei collegamenti pendolari alle Regioni, che si devono destreggiare tra risorse spesso insufficienti ed un mercato ancora ben lontano dall’essere aperto a tutti. I recenti orientamenti di Trenitalia del resto sono stati abbastanza chiari: i servizi locali si effettueranno laddove ci sarà l’opportuna copertura finanziaria da parte delle regioni. I pendolari della Regione Lazio sono stati abbastanza fortunati: sebbene il nuovo orario sia quasi una fotocopia del vecchio e restino irrisolte alcune questioni, non ci sono stati tagli al servizio e l’offerta è rimasta sostanzialmente invariata. Ma la strada da fare è ancora lunga, ed è auspicabile che si apra subito un tavolo di confronto tra Regioni e Trenitalia, e che si acceleri anche passaggio, ove possibile, di alcuni servizi a società regionali o provinciali, come già avvenuto a Trento e a Bolzano. Ben venga l’alta velocità,ben vengano i miglioramenti per i treni a lunga percorrenza, ma non bisogna assolutamente dimenticare i pendolari che utilizzano il treno per i loro spostamenti quotidiani: la mancanza di un adeguato servizio potrebbe dirottarli sul vettore stradale, con conseguente aumento del traffico e dell’inquinamento atmosferico.

 

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Parte da Roma l'Alta Velocità ma per i pendolari servono nuovi investimenti 
Arriva il nuovo orario Trenitalia, novità ed offerte dal 14 giugno 
Dal 13 settembre novità sul network Alta Velocità, servizi per Malpensa, Torino e Bolzano 
Da marzo nuove offerte e modifiche per i servizi Alta Velocità 
Più di mille treni in più durante l'estate per potenziare il servizio ferroviario 
Potenziata l'offerta ferroviaria per le festività pasquali. A Roma 500mila viaggiatori in più 
Chef in gara sul treno Frecciarossa Roma-Milano  
Più facile e veloce richiedere i bonus per i ritardi dei treni AV, IC ed Exp 
Fermata straordinaria estiva a Viareggio per gli Eurostar Fast Roma-Genova 
Riparte il campionato di calcio, Ferrovie dello Stato intensificano i controlli sui tifosi 
Svolta da Trenitalia per il trasporto regionale, due miliardi di euro per l'acquisto di nuovi treni 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it