Le tue vacanze con TUI.it!
IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Mercoledì 17 settembre 2014
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 17/09/2014
\\ Home Page > Magazine > Numero 29 | Febbraio 2010
Primo Piano -
I cento anni del Trenino Rosso del Bernina, eventi e manifestazioni per ogni stagione
Il Trenino Rosso del Bernina
Il Bernina Express in partenza da Tirano
Il Bernina Express in partenza da Tirano
Elettromotrice in sosta a St. Moritz
Elettromotrice in sosta a St. Moritz
Treno per Tirano in partenza da Pontresina innevata
Treno per Tirano in partenza da Pontresina innevata
Lo spettacolare viadotto elicoidale di Brusio in una tipica giornata invernale
Lo spettacolare viadotto elicoidale di Brusio in una tipica giornata invernale
(IPM) - 13/02/2010 - 

Una piccola anomalia nella nostra linea editoriale. Trattando prevalentemente tematiche riguardanti il trasporto pubblico italiano, vedere dedicare un numero ai cento anni di una linea ferroviaria svizzera potrebbe suonare un po’ strano. Ma la ferrovia del Bernina è un po’ anche nostra.
Nostra perché uno dei suoi due capolinea è in Italia, a Tirano.
Nostra perché garantisce un’importante collegamento pendolare tra la val di Poschiavo e la Valtellina.
Nostra perché è una componente importante del settore turistico della provincia di Sondrio.
Parlare del Trenino Rosso del Bernina non è quindi fuori tema, perché anche lui fa parte, a pieno diritto, del nostro patrimonio trasportistico.

In occasione del centenario della linea abbiamo deciso di suddividere la trattazione in tre sezioni:
- Gli eventi e le celebrazioni
La storia della linea
I mezzi della linea
rimandando la trattazione prettamente turistica ad un articolo pubblicato in uno dei nostri precedenti numeri e disponibile a questo LINK

Cento anni per una ferrovia sono un evento importante. E le Ferrovie Retiche hanno deciso di celebrare la ricorrenza della linea del Bernina con quattro eventi speciali, uno per stagione, che scandiranno i momenti più importanti di questa ricorrenza.
La prima stagione, l’inverno ha già visto il 16 e 17 gennaio svolgersi a St. Moritz le iniziative a lei dedicate. Protagonista dell’evento il possente treno spartineve a vapore del 1912  che ha dato il via alle celebrazioni con l'apertura della Porta Bernina, scavata con il suo passaggio attraverso un muro di neve e ghiaccio realizzato su un binario della stazione di St. Moritz. A seguire le altre iniziative con l’ inaugurazione della mostra Unesco alla stazione di St. Moritz, il trasferimento con il Trenino rosso per l’inaugurazione del Museo del ghiaccio a Diavolezza, lungo il percorso fuochi d’artificio, escursione alla fermata Alp Grum, sosta nell’accogliente baita-ristorante con vista mozzafiato sulla Val Poschiavo.
Ma la festa prosegue con le altre stagioni.
La primavera a Tirano l’8 e il 9 maggio con l'apertura anche qui della Porta Bernina, con l'inaugurazione del sentiero Unesco Tirano-Thusis (120 km), una festa cittadina con mostre ed esposizioni di “storia e cultura” tra Tirano, Valposchiavo ed Engadina e la presentazione dei nuovi treni Allegra.
L’estate a Poschiavo e Brusio dal 18 al 20 giugno con il cuore della festa dei 100 anni organizzata all’interno del viadotto di Brusio, torta di compleanno, fuoco, luce e musica, allestimento scenico del viadotto elicoidale di Brusio, e, ad Alp Grum, l’ inaugurazione della scultura galleggiante sul Lago Bianco, opera di Daniele Ligari.
Infine l’autunno a Pontresina il 18 e il 19 settembre con la festa popolare e la camminata d’incontro Svizzera-Italia, un seminario Unesco con vari responsabili dei siti e attrazioni sulla cima Unesco della Ferrovia retica.
Questi ovviamente gli eventi di maggior richiamo, ma per tutto l’anno si susseguiranno manifestazioni e viaggi su carrozze originali con accompagnatori, il Treno del giubileo “pullman express” , il “coccodrillo” restaurato. E poi prezzi speciali per famiglie, mostre, cucina tipica, pacchetti speciali.
Ed anche il Giro d’Italia si fermerà a fare tappa per festeggiare il Centenario del Trenino Rosso.
Il dettaglio degli eventi è disponibile sia a questo LINK, che sul sito del centenario www.mybernina.it
Ma se la potente macchina turistica svizzera si accinge a porre in adeguato risalto le belle cose dei Grigioni, la Valtellina completa con le proprie bellezze un territorio che non conosce confini, 400 km di muri a secco e di terrazzamenti, prodotti alimentari unici quali il vino, il bitto, speciali insaccati.
Perché, come ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, in occasione della presentazione dell’evento, "La Lombardia ha sempre guardato alla Valtellina e alla Svizzera come a un ponte verso l'Europa. Questi 100 anni rappresentano il coronamento di un percorso comune della Lombardia e dei Grigioni che è stato riconosciuto anche dall'Unesco come patrimonio comune dell'umanità”.

 

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Riapre Manzoni. Intervista con Roberto Cavalieri, amministratore delegato di Metropolitana di Roma. 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it