IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Giovedì 17 ottobre 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 17/10/2019
\\ Home Page > Highlights
Ferrovie - Piemonte
Il viaggio di presentazione del treno e dei servizi Arenaways raccontato in diretta
La E483 Arenaways in sosta sul binario 1 della stazione di Alessandria
Gli interni salone delle carrozze Arenaways
Gli interni salone delle carrozze Arenaways
Via libera alla corsa di presentazione dei servizi Arenaways
Via libera alla corsa di presentazione dei servizi Arenaways
Il patrron di AW, Giuseppe Arena
Il patrron di AW, Giuseppe Arena
Il patrron di AW, Giuseppe Arena
Il patrron di AW, Giuseppe Arena
Il treno giallo-arancio Arenaways arriva a Milano Porta Garibaldi
Il treno giallo-arancio Arenaways arriva a Milano Porta Garibaldi
La locomotiva E483 AW sosta sui binari di Milano Porta Garibaldi
La locomotiva E483 AW sosta sui binari di Milano Porta Garibaldi
(IPM) - 08/11/2010 - 

Su questa pagina in tempo reale i nostri inviati Gabriele Palmieri e Michele Maffia ci illustrano gli eventi e ci forniscono le immagini della presentazione Arenaways di mercoledì 10 novembre.


Ore 15:40 - Termina la conferenza stampa. Il treno giallo-arancio Arenaways rientrerà a Torino e Alessandria per proseguire domani le corse di preesercizio.

Ore 15:37 - Ultimi commenti di Arena relativamente al materiale rotabile. Viene confermato che: “Le carrozze mancanti verranno consegnate a partire dal mese di dicembre in poi e le coppie di treni passeranno piano piano da 4 a 8. In totale il parco vetture sarà composto da 30 carrozze, delle quali 20 già in ordine di consegna e altre 10 opzionali.
Come materiale di trazione sono invece in arrivo le due locomotive Siemens E189, una quarta E483 è prevista per gennaio oltre ai tre G2000 che utilizziamo per soccorsi e manovre”.

Ore 15:25 - Interviene Giuseppe Villani consigliere di opposizione al consiglio regionale della Lombardia, che annuncia “farò una mozione per conoscere i motivi di questa guerra nei confronti di Arenaways”.

Ore 15:21 - Senza tralasciare i servizi internazionali, Arena conferma che: “da aprile si effettuano in collaborazione con DB (ferrovie tedesche) e NS (ferrovie olandesi) da Alessandria i treni Autozug. Dal 2011 i treni verranno aumentati di 4 volte e per il 2012 abbiamo in previsione di incrementare di 20 volte. Inoltre -aggiunge Arena - siamo contenti di attestarci a Milano Porta Garibaldi, perché in futuro sarà una stazione importantissima per chi vorrà viaggiare bene anche con destinazione estero”.

Ore 15:15 - Sulla questione occupazionale: “Entro pochi giorni il personale passerà da 62 a 102 unità. Ed entro il prossimo anno si pensa di arrivare a 200 unità”.

Ore 15:13 - Dichiarazioni incalzanti da parte dell’AD di AW sempre sulla questione liberalizzazione. “Abbiamo l'autorizzazione solo per fare servizio no stop tra Torino e Milano - polemizza Arena - perché io rompo l'equilibrio economico di Trenitalia. Noi non chiediamo sovvenzioni e il rischio è che per salvare Trenitalia si vuole cancellare Arenaways, perché anche con una piccola perdita di traffico Trenitalia perde circa il 50% di incassi. Stiamo incontrando molti ostacoli - aggiunge - e da questo che ci sta succedendo anche NTV troverà spunto per risolvere i suoi problemi”.

Ore 15:09 - Arena prosegue illustrando il treno e i servizi di bordo. “Questo treno è pensato per tutti i pendolari e lavoratori e non deve essere visto come il treno per la domenica. La carrozza Unica è stata pensata per essere anche un piccolo negozio dove trovare il pane ma anche prodotti di stagione. Inoltre è previsto anche il servizio lavanderia, con delle buste dove lasciare la camicia al mattino in modo da ritirarla pulita la sera o il giorno dopo. Unica è una carrozza unica in tutti i sensi essendo dotata di bar, negozio, e spazio per chi ha problemi di mobilità. Ogni carrozza, viste le caratteristiche, gli allestimenti e gli alti standard di sicurezza, come il dispositivo antincendio automatico, ha un costo di 38mila euro in più rispetto ad una vettura normale”.

Ore 15:05 - Il patron Arena inizia parlando nuovamente dell’apertura del mercato ferroviario agli operatori privati affermando che: “Nelle tavole rotonde i grandi dicono che la concorrenza fa bene, ma in realtà non la vuole nessuno. Noi stiamo vivendo sulla nostra pelle i problemi derivanti dall'essere i primi competitor nazionali. Dal punto di vista politico non ci sta aiutando nessuno, e quello che stiamo subendo è la dimostrazione che la liberalizzazione è solo sulla carta”.

Ore 15:00 - Sul treno in sosta al binario 6 di Milano Porta Garibaldi, la seconda parte della Conferenza Stampa di presentazione delle offerte Arenaways. Dal 15 novembre, per ordini superiori, i treni Arenaways sono stati autorizzati a svolgere servizio tra Torino e Milano unicamente con corse no-stop senza quindi fermate intermedie.

Ore 14:15 - Ingresso sotto la pioggia in stazione a Milano Porta Garibaldi, ultima fermata del viaggio di presentazione del convoglio Arenaways.

Ore 13:18 - Il treno giallo-arancio effettua fermata sui binari della stazione di Vercelli, mentre a bordo viene offerto il pranzo, prossima fermata Novara

Ore 13:05 - Il treno fa una breve sosta a Santhià. Durante il tragitto abbiamo scambiato due chiacchiere con l'AD Giuseppe Arena, il quale ci ha annunciato grandi novità nei prossimi mesi. "All'inizio abbiamo annunciato di voler utilizzare i treni Flirt per spiazzare un po' la concorrenza, in realtà fin da subito lavoravamo per avere altre tipologie di rotabili. Adesso pensiamo a partire tra Torino e Milano, ma già ragioniamo su nuovi servizi. Puntiamo all'innovazione e intendiamo presentare una nuova parte della flotta costituita da rotabili che in Italia non ha ancora nessuno". 

Ore 12:19 - Il lieve ritardo dalla tabella di marcia il treno riparte da Torino Lingotto in direzione Milano Porta Garibaldi

Ore 12:10 - Interviene Cesare Carbonari, portavoce dei pendolari To-Mi: "Oggi sta per arrivare un buon servizio sulla tratta, ma già si pensa di affossarlo e ciò è molto grave sia per la liberalizzazione sia per i servizi a noi pendolari".

Ore 12:07 - "Attualmente - illustra Arena - Trenitalia garantisce l'accessibilità e i posti per portatori di handicap solo su un treno su 21 corse Torino-MIlano. Con la nostra carrozza Unica invece noi potremo dare questo servizio per ogni corsa. Mi auguro che i giornalisti possano aiutarci a far capire questa cosa e a far comprendere l'importanza delle nostre scelte".

Ore 12:03 - "L'autority - prosegue Arena - può decidere sia le fermate che le tariffe del treno. Noi dai nostri biglietti incassiamo solamente il costo del servizio, con un prezzo nettamente inferiore a quello di Trenitalia. L'autority ha fatto notare questa cosa, noi offriamo il passaggio a 17 euro, mentre Trenitalia per i servizi ESCI chiedono sui 25 euro".

Ore 11:58 - Proseguono i malumori di Arena :"C'è il progetto di portare i turisti da Livorno a Firenze, ma Trenitalia ha scritto alla Regione Toscana, dicendo che questi servizi potranno turbare i loro servizi. La stessa cosa fatta con la Regione Lombardia. Inoltre, per magia il 13 settembre sono comparsi degli ESCI Torino - Milano, treni sovvenzionati in parte con i soldi dello stato, su tracce che erano state richieste per i nostri treni, che fanno servizio senza sovvenzioni".

Ore 11:57 - Momento di sorrisi, alla richiesta di partenza del treno alle 11:50 Arena risponde che il treno partirà quando vuole lui. 

Ore 11:54 - Proseguono le stoccate verso la Regione Piemonte e l'azienda ferroviaria di Stato: "Probabilmente stiamo dando fastidio e non possiamo nascondere che non ci sono buoni rapporti con la giunta regionale attuale. Dal mese di luglio chiediamo incontri che non vengono accettati.
Inoltre l'assessore della Regione (Bonino ndr) ha scritto all'ufficio della regolazione del traffico, dicendo che l'equilibrio verrà disturbato dall'entrata della nostra compagnia, con conseguenze quali la possibilità di chiusura di linee".

Ore 11:52 - Giuseppe Arena in conferenza stampa presenta le nuove carrozze che "sono state assemblate in Romania per via dei tempi brevi di realizzo. Sono di un modello Z già omologato e quindi l'unica differenza sono dei particolari come l'impianto antincendio automatico secondo le normative che entreranno in vigore nel 2020"

Ore 11:40 - "Faremo ricorso su questo provvedimento - annuncia Arena - per poter svolgere tutti i servizi che ci siamo preposti. La cosa fondamentale è il rispetto delle regole, noi lo abbiamo fatto e ne siamo orgogliosi. 
Il prossimo anno - aggiunge Arena - aumenterà il traffico con gli Autozug su Alessandria e stiamo garantendo il diritto al lavoro a 62 persone, con lo stesso contratto di Trenitalia". 

Ore 11:36 - "La nostra scesa in campo - prosegue Arena - sta dando fastidio. Trenitalia ha inserito due treni ESCI sulle tracce orarie che noi avevamo richiesto, mentre l'attuale governo della Regione Piemonte è preoccupato dall'avvio dei nostri servizi perchè potrebbe rompere l'equilibrio economico permettendo a Trenitalia di aumentare i costi del Contratto di servizio. Quindi ha fatto richiesta al ministero per la revoca del servizio regionale svolto sulla tratta di anello Torino-Alessandria-Milano e consentire solo le corse Torino-Milano"

Ore 11:32 - "E' un momento importante per le ferrovie - afferma euforico Arena - perchè iniziamo un servizio importante". 

Ore 11:26 - Il patron della società Giuseppe Arena ci concede un'intervista e ci spiega i problemi delle ultime ore. 

Ore 11:20 - La situazione è esplosiva. Il treno è stato spostato al binario 7 in posizione più defilata per renderlo meno visibile. 

Ore 11:17 - Il treno arriva a Torino Lingotto. Da indiscrezioni sembra che i servizi Arenaways non siano graditi anche dalla Regione Piemonte. 

Ore 11:05 - Dal 15 novembre i treni giallo-arancioni viaggeranno con passeggeri a bordo solo tra Torino e Milano (e vv.). Infatti lungo la tratta che viene percorsa oggi tra Arquata e Torino, per ordine degli uffici dell'URSF, non potrà essere svolto nessun servizio passeggeri. Viene sospeso a data da destinarsi quindi, per ordine superiore, l'avvio commerciale dei servizi sulla parte meridionale dell'anello Torino-Milano-Alessandria-Torino.

Ore 11:00 - Il viaggio prosegue tranquillo in direzione Torino dove è previsto l'intervento dell'AD della società e verranno illustrati nel dettaglio i servizi a disposizione sul treno, con una dimostrazione pratica dell'utilizzo della pedana per i portatori di Handicap. 

Ore 10:42 - Il treno entra nella stazione di Asti. Il viaggio si sta dimostrando molto confortevole, le 3 carrozze tradizionali e la carrozza Unica, dove si trova il negozio di bordo, il bar e i servizi per i portatori di handicap sono comode e silenziose nonostante il modulo da seconda classe. 

Ore 10:20 - Il treno AW84016 composto dalla locomotiva E483-018 e 4 carrozze lascia la stazione di Alessandria.

Ore 10 - Il treno giallo arancio Arenaways si posiziona sul binario 1 della stazione di Alessandria.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Presentazione dei servizi Arenaways, seguiamo insieme gli eventi della giornata 
Inizia il pre-esercizio dei treni giallo-arancio di Arenaways, e il 15 novembre si parte 
Sui binari tra Torino e Milano è guerra dei treni per Ferrovie dello Stato e Arenaways 
Prosegue il rinnovamento della flotta ferroviaria Gtt, in servizio i nuovi treni TTR 
Moretti scrive alla Regione Piemonte sul rinnovo del Contratto di servizio e sulle gare europee 
Anche per i pendolari del Piemonte disponibile il bonus sugli abbonamenti ferroviari 
Il Passante Ferroviario di Torino prende forma, inaugurata la nuova galleria Porta Susa-Stura 
Da settembre Arenaways lancia i servizi tra Lombardia e Piemonte 
Ufficializzati gli orari Arenaways tra Torino e Milano, concesse 4 corse no-stop 
ArenaWays continua a viaggiare, consuntivo dei primi 3 mesi e dal 21 febbraio offerta rimodulata 
Nuova Carta TuttoTreno Piemonte, importanti novità per i pendolari del NordOvest 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it