IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Lunedì 20 maggio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 20/05/2019
\\ Home Page > Highlights
Ferrovie - Abruzzo
Anche l'Abruzzo punta sul rilancio delle ferrovie, siglato il Contratto di Servizio con Trenitalia
Un Regionale Pescara-Roma in arrivo nella stazione di Sumona
(IPM) - 24/11/2009 - 

Siglato il nuovo Contratto di Servizio per il potenziamento e il miglioramento del trasporto ferroviario regionale in Abruzzo. Prosegue quindi l'impegno di Trenitalia con gli enti locali per il rafforzamento dei servizi pendolari in attesa del completamento del piano di rinnovo materiale che consentirà un servizio più rispondente agli standar richiesti dall'utenza.
L’accordo con la Regione Abruzzo, basato sul catalogo fornito da Trenitalia e per la prima volta pluriennale, stabilisce l’entità del servizio da erogare ed avrà una durata di sei anni, dal 2009 al 2014, rinnovabile per altri sei. La Regione pagherà un corrispettivo annuo di circa 44,5 milioni di euro per un volume complessivo di traffico di 4,3 milioni di treni-km annui, equivalenti a un costo di 57,3 milioni di euro. L’intesa, siglata dal presidente della Giunta Regionale, Gianni Chiodi, dall'assessore ai Trasporti Giandonato Morra, dal presidente di Trenitalia, Marco Zanichelli, e dal responsabile nazionale della direzione Trasporto Regionale di Trenitalia, Giancarlo Laguzzi, consentirà a all'azienda di trasporti di programmare i necessari investimenti per migliorare l’offerta di trasporto.
"Per la Regione si tratta di un impegno rilevante - ha commentato Chiodi - in ragione dell'importanza che riveste il trasporto locale per la nostra economia. Inoltre per la prima volta abbiamo previsto la possibilità del contratto pluriennale per dare modo a Trenitalia di avviare nei prossimi anni una serie di investimenti sul territorio avendo la certezza delle risorse disponibili. Un passaggio di corretta amministrazione e di tutela delle esigenze degli utenti abruzzesi".
Grazie all’impegno della Regione, che stanzierà 16 milioni di euro. e alla nuova capacità di autofinanziamento di Trenitalia, in Abruzzo è previsto un investimento di 56 milioni di euro per l’acquisto di 14 nuovi treni Minuetto), 9 complessi elettrici e 5 diesel. I nove elettrici saranno destinati alla mobilità dell’area metropolitana Pescara-Chieti sulle linee Sulmona-Pescara-Teramo e Pescara-Vasto, mentre i cinque diesel verranno destinati alla tratta Sulmona-L’Aquila con possibilità di ampliamento per la metropolitana di superficie Paganica-L’Aquila-Sassa. L'Abruzzo beneficerà anche degli investimenti previsti nelle regioni Lazio e Marche, in quanto il parco rotabili assegnato a queste regioni viene utilizzato per i collegamenti interregionali Pescara- Ancona e Pescara- Roma. Al riguardo sono previsti la sostituzione dei Locomotori E656 con le nuove E464 e il restyling delle carrozze Media Distanza e Piano Ribassato.
Al centro dell’accordo è stato posto il miglioramento della qualità del servizio, facendo tesoro delle esperienze precedenti e delle richieste degli utenti e delle Associazioni dei consumatori. Stabiliti una serie di standard qualitativi come puntualità, affidabilità, affollamento, pulizia, comfort, decoro e informazione. Il contratto, inoltre, prevede l’applicazione di penali nel caso di mancato raggiungimento degli standard qualitativi previsti.
Il presidente di Trenitalia Zanichelli ha definito "positivo il rapporto instaurato con la Regione Abruzzo" soffermandosi sulla "continua ricerca da parte di Trenitalia nel progettare e mettere in atto le soluzioni migliori per soddisfare le esigenze della clientela".
"Ci troviamo di fronte ad un punto di svolta per il trasporto locale – ha spiegato l’assessore Morra – perchè con il contratto di servizio e l'accordo legato agli investimenti sul materiale rotabile siamo certi di migliorare il servizio su tutto il territorio regionale".

 

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Il mistero della Sulmona-Carpinone, ramo secco o risorsa inespressa? 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it