IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Lunedì 27 maggio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 27/05/2019
\\ Home Page > Magazine > Numero 2 | Aprile 2007
Metropolitana -
Tele.News Metro arriva a Roma. Informazione e intrattenimento si muovono in metropolitana
(IPM) - 18/03/2007 - 

Dopo i positivi risultati ottenuti nella sotterranea di Milano e nei principali aeroporti italiani, i monitor di Tele.News by Telesia si accendono anche sulle banchine della metropolitana romana.
Centodue schermi installati in 20 fermate, 11 lungo la linea A e 9 lungo la linea B, offriranno a 750mila passeggeri al giorno un palinsesto giornaliero che prevede la messa in onda di tg, ultim'ora e intrattenimento, curati dal Gruppo Class, basato su una programmazione veloce e di grande utilità, con un linguaggio semplice e vivace, servizi di pubblico interesse aggiornati in tempo reale, curiosità, avvisi di servizio, rubriche di intrattenimento e tempo libero, pubblicità e la programmazione di RadioRomaComune e RomaRadio-The Tube Station, con i Gr e i Gr Multingue in onda ogni 10/12 minuti. Le trasmissioni audio, supportate anche dalla grafica, vengono accompagnate inoltre da un ticker testuale a scorrimento continuo, posizionato nella parte inferiore degli schermi con informazioni sulla mobilità romana da parte di Atac e di carattere nazionale attraverso i lanci d’agenzia di ApCom.
Il sistema di videoinformazione è già operativo dall'inizio di marzo in cinque stazioni, Termini/metrò A, Termini/metrò B, Ottaviano, Cipro-Musei Vaticani e Battistini, e dal mese di aprile anche a Lepanto, Flaminio, Spagna e Barberini, vedrà la copertura delle restanti fermate previste nel progetto entro il prossimo mese di giugno.
Nel dettaglio il servizio sarà disponibile sulle banchine della linea A di Battistini, Cipro-Musei Vaticani, Ottaviano, Lepanto, Flaminio, Spagna, Barberini, Repubblica e Termini/metrò A, Subaugusta e Anagnina mentre sulla linea B i monitor saranno accesi a Rebibbia, Ponte Mammolo, Tiburtina, Policlinico, Termini/metrò B, Circo Massimo, Piramide, San Paolo e Laurentina.
Negli atri e nei camminamenti di tutte le 49 stazioni e sulle banchine delle 29 fermate che non verranno coperte dal sistema Tele.News Metro, rimarrà invariato il palinsesto tradizionale di RomaRadio-The Tube Station, la prima emittente digitale in metropolitana, attraverso la sua programmazione di informazione con notiziari e aggiornamenti continui su trasporti e mobilità: deviazioni, manifestazioni, cortei, scioperi, servizi sostitutivi, temporanee interruzioni del servizio, GR ogni 30 minuti, Gr Multilingue, Meteo, Musica e intrattenimento.
"È un esperimento innovativo - ha dichiarato il presidente di di Atac spa, Fulvio Vento - un matrimonio tra la radio della metropolitana 'RomaRadio' e la televisione. Roma è anche la capitale del turismo per questo motivo i nostri Gr saranno trasmessi in 5 lingue differenti. Un ausilio ai turisti e ai tanti stranieri che abitano in città".
"Il nuovo servizio multimediale - come l'ha definito l'amministratore delegato di Telesia Gianalberto Zapponini - arriva a Roma dopo l'esperienza positiva nella metropolitana di Milano. L'investimento iniziale di Telesia nel portare il servizio nella metropolitana romanaè stato di 1 milione e 800 mila euro più un contratto da 250 mila euro all'anno con Atac per 5 anni".
"Ad Atac - ha spiegato Zapponini - verranno anche versati contributi economici variabili in base al fatturato pubblicitario che per il 2007 è stimato in circa 1 milione e mezzo di euro. Un contratto che porterà benefici a tutte le parti in causa".
Il nuovo canale di comunicazione installato all'interno delle stazioni romane infatti è il risultato di un accordo commerciale di durata quinquennale (2007-2011) in cui Atac concede gli spazi alla società Telesia che provvede all’installazione dei monitor, alla manutenzione, alla fornitura di contributi editoriali in cambio degli introiti sulla raccolta pubblicitaria, sulla quale Atac Spa percepisce un canone. Risorse che verranno così reinvestite nel trasporto pubblico.
Gli obiettivi di Atac, attraverso il progetto Tele.News Metro, sono dunque quelli di migliorare la comunicazione agli utenti, sviluppare l’alta tecnologia delle comunicazioni per un’informazione ai viaggiatori “sempre più in tempo reale” e il potenziamento del servizio di trasporto pubblico.
Secondo l'amministratore delegato di Atac spa, Gioacchino Gabbuti "l'informazione è un fattore fondamentale per una civiltà in evoluzione. Con Telesia abbiamo completato un ciclo, implementando l'audio con il video".
Nel corso della presentazione del nuovo servizio di informazione, un pensiero è andato anche all'incidente dello scorso anno nella stazione di Piazza Vittorio, del quale è stata evidenziata l'importanza delle comunicazione radio che venivano fornite ai cittadini attraverso tutti i canali disponibili in metro e che hanno garantito un deflusso  ordinato dei passeggeri ".
"E' da tener presente - ha precisato il presidente di Metopolitana di Roma, Stefano Bianchi - che lo stare dentro una stazione sotterranea della metropolitana è già di per se un elemento di preoccupazione e di ansia per l'utente, e questo innovativo elemento di comunicazione può avere un influsso particolare e più rassicurante nella permanenza all'interno della stazione".

Con Tele.News Metro e RomaRadio-The Tube Station, l’informazione si muove in metropolitana.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Nessun articolo correlato




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it