IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Lunedì 27 maggio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 27/05/2019
\\ Home Page > Magazine > Numero 0 | Gennaio/Febbraio 2007
Ferrovie -
Primo bilancio della campagna anti-evasione di Trenitalia. Dimezzati i passeggeri senza biglietto
L'avviso della campagna di verifica dei biglietti a bordo dei mezzi Trenitalia
(IPM) - 01/02/2007 - 

La campagna antievasione sui treni del trasporto regionale ha fatto centro anche nel Lazio. Un primo, parziale bilancio, indica che a funzionare è stato soprattutto l’effetto deterrente. Nella prima settimana, dal 16 al 22 gennaio, in base ai controlli “a campione”, il “tasso di evasione” è infatti dimezzato, scendendo dal 5% al 2%.
Un dato sostanzialmente in linea con quello nazionale dove, a una settimana dall’avvio della campagna, spicca soprattutto l’aumento dell’4% delle vendite, pari a 600 mila euro che, se proiettati su base annua, darebbero maggiori introiti per poco meno di 50 milioni di euro, anche se l’obiettivo resta più realisticamente fissato a quota 35 milioni. 
Tornando al Lazio, i treni controllati nella prima settimana (cinque giornate lavorative) sono stati 147, per un totale di oltre 15mila viaggiatori. Di queste verifiche, circa 5mila sono state effettuate alla discesa del treno e poco più di 10mila a bordo. La metà delle 282 sanzioni comminate in questi primi giorni (25 euro più il prezzo del biglietto) è avvenuta per la mancata obliterazione del biglietto (141 viaggiatori), il 31% (87 viaggiatori) era sprovvisto di biglietto e il 19% (pari a 54 passeggeri) non aveva inserito i dati anagrafici nell’abbonamento. Ma non sono mancati viaggiatori che hanno vidimato con la propria penna all’ultimo istante il biglietto. Una modalità di convalida non regolare, ma fino ad oggi sanzionata con minore severità. 
I controlli sono stati effettuati in questa prima fase soprattutto nelle fasce orarie “pendolari”  (7-9 e 16-18), senza alcuna perdita di tempo nella fase di sbarco. Alla fluidità delle operazioni, ha concorso l’atteggiamento collaborativo dei viaggiatori, che in larghissima maggioranza hanno mostrato apprezzamento per l’iniziativa.
L’attività è stata condotta anche da quadri e dirigenti di Trenitalia, con la presenza di agenti della Polfer, che non hanno preso tuttavia parte alle azioni di controllo vero e proprio.
Le verifiche si sposteranno da ora in avanti anche nelle fasce orarie di minor traffico, dove più bassa è la percentuale dei pendolari abbonati e maggiore si prevede essere il tasso di evasione. 
Fino ad oggi le linee su cui si è scelto di focalizzare l’azione di controllo a terra sono state  la fr6 (Cassino, Frosinone, Caserta, Roccasecca), la fr7 (Sessa A., Minturno, Napoli, Terracina) e la fr8 (Nettuno). Sui treni delle linee dei Castelli Romani il controllo dei biglietti è stato effettuato a bordo del treno. Ed è stata anche l’occasione per estendere i controlli alla puntualità e alla pulizia dei treni. 
Sulla linea Roma-Velletri, nelle prime tre settimane di gennaio (1-21 gennaio), si è riscontrato un miglioramento della puntualità rispetto al dicembre 2006. I treni “pendolari” della mattina, cioè quelli in direzione Roma e quelli del pomeriggio, verso Velletri, hanno raggiunto una puntualità del 76%, in netta crescita rispetto al mese precedente. Un discreto miglioramento è stato riscontrato anche nella pulizia e nel decoro dei convogli, fronte sul quale si appunta molto l’attenzione dell’azienda, la prima non sempre contenta dei risultati fin qui ottenuti. 
Il piano antievasione, la campagna di informazione e di sensibilizzazione che lo sostiene e i risultati conseguiti saranno monitorati già il 28 febbraio dal Comitato di Garanzia, che verificherà  ogni due mesi l’andamento della campagna e del quale faranno parte, oltre al personale FS, anche le Associazioni dei Consumatori e dei Pendolari.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

I treni che hanno fatto la storia della ferrovia del Bernina 
La ferrovia del Bernina, una linea a cavallo delle Alpi 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it