468x60 Vacanze Ibiza
IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Lunedì 18 novembre 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 18/11/2019
\\ Home Page > Magazine > Numero 12 | Aprile 2008
Trasporti -
Metropolitana di Roma spa in viaggio verso il futuro
(IPM) - 15/04/2008 - 

“Una riunione di lavoro a porte aperte”, così Stefano Bianchi, presidente di Metropolitana di Roma Spa, ha chiamato l’incontro che si è svolto il 18 marzo scorso, al Palazzetto della Carte geografiche, a Roma.
Alla riunione, oltre alla stampa, presenti anche i dipendenti Metro. Ospiti d’onore sono stati il professore Paolo Leon, presidente dell'Agenzia per il controllo della Qualità dei Servizi Pubblici Locali, e Morena Pivetti, giornalista de IlSole24Ore.
I temi centrali dell’incontro sono stati due: i risultati dell’azienda nel corso del 2007 e i progetti previsti per il 2008. Come ha sostenuto il Presidente Bianchi, “Metropolitana di Roma è un’azienda sana, efficiente e pronta a competere sul mercato già dal 2008 per ulteriori sfide”. Si è infatti concluso positivamente l’ultimo anno di attività della società di trasporto romana, anche grazie all’immissione in servizio di 19 nuovi treni (10 sulla linea A, 6 sulla Roma-Lido, 3 sulla Roma-Viterbo) e 5 completamente rinnovati (4 sulla Roma-Lido, 1 sulla linea B). 531.846 corse effettuate tra metropolitane e ferrovie (il 5,5% in più rispetto al 2006) e quasi 350 milioni di passeggeri trasportati, con una regolarità del 98,9%: sono questi i numeri del 2007 di Metropolitana di Roma Spa.
“Oltre ai dati relativi a corse effettuate e passeggeri trasportati - ha spiegato Stefano Bianchi nel suo intervento - un altro punto importante è quello che riguarda il tasso medio di regolarità, aumentato del 3,5% rispetto al 2005”. Il 2006 non è stato preso in esame a causa dei disagi provocati dallo scontro tra due treni della linea A.
“Per quanto riguarda, invece, i dati economici-finanziari - ha proseguito il presidente di Metropolitana di Roma Spa - anche se il bilancio verrà approvato solo ad aprile-maggio,il preconsultivo prevede un equilibrio tra costi e ricavi e una chiusura in leggero attivo. A fronte di un incremento dei treni per chilometro del 5,9%, del numero di addetti del 0,5% e del valore dei contratti di servizio con Regione e Comune del 4,4%, si registra una riduzione del costo del lavoro dell'1,9%, del ricorso allo straordinario dello 0,9%, un incremento della produttività per addetto del 5% e, di conseguenza, una riduzione del costo di produzione dell'1,2%”.
Invitato a commentare i risultati del 2007 di Metro, il presidente dell'Agenzia comunale per il controllo sui pubblici servizi, l'economista Paolo Leon, ha dato atto a Metropolitana di Roma di essere “una struttura operativa efficace, che ha fatto un buon lavoro”. Ha poi osservato che sarebbe utile misurare “l'utilità collettiva del servizio”, calcolando anche di quanto si riduce, con l'aumento dei
passeggeri della metro, “la congestione del traffico in superficie”. Si tratta di un calcolo che, secondo Leon “andrebbe esteso anche alle altre aziende di trasporto perché, per decongestionare il traffico, molto dipende dal coordinamento tra i diversi mezzi di trasporto”. Infine, il Presidente dell'Agenzia ha detto di comprendere le difficoltà in cui opera Metropolitana di Roma: “in uno scenario legislativo che attualmente e' in sospeso a livello nazionale”.
“Il mio invito è rivolto alle aziende di trasporto romane, perché prendano atto che è in corso un processo di aggregazione e, che un’azienda più grande consentirebbe anche di mettere in circolazione pratiche europee”, ha invece affermato la giornalista de IlSole24Ore, Morena Pivetti, intervenuta anche lei all’incontro.
Il 18 marzo però, non si è discusso solo di passato, ma anche e soprattutto di futuro, con i progetti previsti dall’azienda Metropolitana di Roma Spa per il 2008. Il presidente Bianchi, ha infatti sostenuto che la Società ha già costruito il proprio programma per l’anno in corso: si prevede un ulteriore incremento delle corse dell’+11,8% e dei Treni/Km del +7,8%. “Alla fine del 2008, il costo complessivo della produzione scenderà del -4,3%, e la produttività per addetto, salirà del 2,5%” - ha aggiunto Bianchi - tale programma sarà accompagnato da un robusto piano di investimenti di circa 98 milioni di euro, finalizzati all’acquisto e all’ammodernamento dei treni ed al miglioramento delle infrastrutture e delle tecnologie”.
“Il 2008 - ha inoltre ricordato - sarà anche il primo anno del Piano industriale 2008-2011”. Tale piano consentirà di portare a 707mila il numero di corse effettuabili (+32,9%) e di aumentare
l'occupazione (+10,9%), aumentando al contempo la produttività per addetto del 15% e riducendo il costo di produzione del 12%. Continuando a guardare al futuro, il presidente di Metropolitana di Roma Spa, ha messo infine in evidenza che il piano proseguirà con la ristrutturazione delle stazioni della Roma-Lido e della Roma Viterbo, destinate a diventare due metropolitane di superficie, la prima per tutta la sua interezza, e la seconda dalla fermata Flaminio a Montebello. “In tal senso - ha ricordato Bianchi - vanno i lavori, che proseguiranno in questi anni, alle fermate Flaminio, Prima Porta, Tor di Quinto, Monte Antenne, Acqua Acetosa, Due Ponti e Saxa Rubra della Roma Viterbo e di Tor di Valle e Roma Lido per la linea che collega la Capitale ad Ostia. Per la Roma-Lido, infine, i treni passeranno entro questo triennio da 7 a 19 con l'arrivo di nuovi convogli 'Frecce del mare”.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Premiati i vincitori della VI edizione di Parole in Corsa 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it