IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Lunedì 16 settembre 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 16/09/2019
\\ Home Page > Highlights
Ferrovie - Calabria
Le Ferrovie della Calabria si lanciano nell'avventura a scartamento ordinario
(IPM) - 14/07/2009 - 

Le Ferrovie della Calabria vogliono diventare "grandi" proponendo i loro servizi anche sulla rete Rfi a scartamento ordinario. Il progetto è stato presentato nella stazione ferroviaria di Catanzaro Lido, con l'arrivo dei nuovi locomotori diesel D752 noleggiati dalla Ferrovia Adriatico Sangritana che le Ferrovie della Calabria utilizzeranno nei prossimi mesi per la formazione dei primi tre addetti.
Titolari della rete a scartamento ridotto calabrese, con l'arrivo dei due locomotori, le FC si propongono sullo scartamento ordinario per realizzare un primo tassello di un progetto più ampio che potrebbe permettere alla società regionale di coprire collegamenti interni tra Catanzaro, Soverato, Guardavalle, Lamezia Terme e Botricello, attraverso il servizio di metropolitana leggera di superficie.
Alla presentazione erano presenti, tra gli altri, il presidente del consiglio di amministrazione delle FdC, Clara Ricozzi e il direttore generale, Giuseppe Lofeudo. Il progetto, promosso dalla Presidenza della Regione Calabria, rappresenta un'ulteriore tappa importante per il rafforzamento dei collegamenti con i territori interni calabresi. E proprio per sottolineare l'importanza dell'avvenimento, insieme al logo delle Ferrovie della Calabria sulla parete rossa dei locomotore campeggiano le grandi scritte "verso più... larghi orizzonti" e "signori... si cambia" per riassumere la volontà e il desiderio di compiere un salto di qualità nel servizio ferroviario regionale.
"Questo - ha commentato l'assessore regionale ai Trasporti Demetrio Naccari Carlizzi - non è che un assaggio poiché il sistema di trasporto pubblico in Calabria ha bisogno di una forte innovazione. Stiamo cercando di reimpostare il rapporto con Trenitalia, che fino a qualche tempo fa era totalmente asimmetrico nei confronti delle regioni del Sud. Dopo una prima fase di contrapposizione, ora stiamo iniziando a fare dei passi insieme".

 

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Nessun articolo correlato




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it