IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Domenica 23 febbraio 2020
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 23/02/2020
\\ Home Page > Highlights
Mobilità - Italia
La mobilità sostenibile passa da MoTechEco, chiusa a Roma la seconda edizione
(IPM) - 17/05/2009 - 

Dopo il successo della passata edizione anche quest’anno nella maestosa cornice del Palazzo dei Congressi dell’EUR si è svolta la II edizione di MoTechEco, Salone della Mobilità Sostenibile che ha visto protagoniste le maggiori case automobilistiche con le ultime novità in materia di motori ecologici.
Mai come quest’anno, a causa del costante aumento del prezzo del greggio e di un'allarmante emergenza ambientale, temi come la produzione di automobili ecologiche, il risparmio energetico e l'utilizzo di energie rinnovabili sono di scottante attualità. In questa luce MoTechEco ha rappresentato uno spazio d’incontro e confronto per tutti quelli che hanno voluto conoscere, anche attraverso convegni e workshop, le nuove tecnologie per una mobilità ecologica: dai veicoli elettrici e con alimentazione a metano e gpl, sino agli ultimi prototipi ad idrogeno a zero emissioni.
Tra le varie case automobilistiche intervenute spicca la partecipazione della Mercedes-Benz che ha presentato in anteprima italiana la nuova S 400 HYBRID, prima ibrida europea e al Mondo ad utilizzare la tecnologia delle batterie agli ioni di litio. La casa con la stella a tre punte ha esposto inoltre una gamma di modelli particolarmente "puliti" e dai consumi ridotti grazie a sistemi di propulsione ulteriormente ottimizzati e combinati con intelligenza. Il MoTechEco è stata inoltre l'occasione per presentare il progetto "e-mobility Italy", frutto di una collaborazione con Enel per la promozione di un inedito modello integrato di mobilità elettrica che renderà possibile la diffusione e l’utilizzo efficiente di veicoli con tecnologie di ricarica all'avanguardia. L'utilizzo delle vetture elettriche, ovvero Smart ForTwo, inizierà nel 2010 e sarà allineato alle esigenze quotidiane degli automobilisti.
Il gruppo Bmw ha portato al Salone l’innovativa tecnologia BMW Efficient Dynamics, grazie alla quale è stato possibile ridurre l’energia utilizzata nei processi di produzione di oltre il 26% negli ultimi dieci anni. La Casa di Monaco, inoltre, ha esposto al pubblico la MINI E, versione elettrica della Mini capace di garantire agilità ed emissioni zero, e la BMW Hydrogen 7, prima ammiraglia di lusso ad emissioni zero alimentata a idrogeno.
Presente anche il gruppo Ford, che ha esposto in anteprima nazionale la nuova Fiesta gpl accompagnata da una “flotta verde” composta da Cmax Gpl , Focus Gpl, Mondeo Gpl , Transit Gpl, Focus Metano, Cmax Metano e la Fiesta ECOnetic.
Anche il gruppo Fiat ha rinnovato la sua partecipazione a MoTechEco presentando il risultato del suo impegno nella ricerca di soluzioni innovative e concrete per il contenimento delle emissioni inquinanti sia con la gamma Fiat Natural Power (alimentazione benzina-metano) con Panda e Grande Punto sia con la gamma LANCIA Ecochic (alimentazione benzina-gpl) con la Musa e la Ypsilon. La Divisione del Gruppo Piaggio veicoli commerciali ha presentato il Porter Electric Power, veicolo commerciale a “zero emissioni” che con un unico ciclo di ricarica è in grado di raggiungere i 110 km di autonomia.
Opel ha presentato al pubblico la nuova gamma di automobili dotate di un avanzato sistema a doppia alimentazione benzina/GPL: Corsa 1.2, Meriva 1.4 e Astra 1.4.
Oltre che scoprire le vetture ecologiche del futuro i visitatori di MoTechEco hanno potuto muoversi all’interno di un progetto architettonico rappresentante una città a misura d’uomo con aree verdi, servizi culturali e ludici per un totale di oltre 4.000 mq di aree espositive. Negli spazi esterni invece è stata allestita un’area Test Drive con un percorso di 4 km dove i visitatori hanno avuto la possibilità di mettersi alla guida degli ultimi innovativi modelli di auto e motocicli a basso impatto ambientale. MoTechEco non ha ovviamente trascurato “gli automobilisti di domani”a cui è stato dedicato il progetto didattico “Andiamo bene a scuola”, pensato per coinvolgere i ragazzi attraverso speciali lezioni didattiche sulla mobilità sostenibile. All’interno della manifestazione sono stati inoltre creati percorsi educativi sui temi della mobilità e dell’ambiente rivolti agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori che hanno visitato la rassegna. Tra le tante iniziative previste per i più giovani ricordiamo il “ciclomulino” messo a disposizione dalla Federazione Ciclistica Italiana, che grazie al tecnologico cicloergonometro permette di calcolare l’energia in watt prodotta dal corpo umano pedalando; il calcolatore dell’impronta ecologica proposto da Legambiente; il Laboratorio “le mani creano” in cui si è insegnato a riutilizzare in modo creativo gli imballaggi, lattine e bottiglie in plastica ed i simulatori di guida messi a disposizione dalla Regione Lazio che hanno consentito ai ragazzi di misurare le proprie abilità e di acquisire nozioni di guida sicura. La Federazione Motociclistica Italiana ha invece presentato un’ iniziativa volta a sensibilizzare i ragazzi sul tema della sicurezza stradale con incontri tenuti dai formatori della Federazione rivolti agli alunni delle scuole elementari, medie e superiori dove si è parlato di sicurezza su due ruote, uso del casco e protezioni passive, mentre per i più piccoli si è parlato di sicurezza del ciclista e del pedone.
Al Salone sono intervenute anche le principali istituzioni nazionali e locali tra cui il Ministero dell’ Ambiente, il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il Comune di Roma (Assessorato Politiche Educative, Assessorato Ambiente, Assessorato Mobilità) la Provincia di Roma, l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), l‘UPI (Unione Province Italiane), ISPRA (Istituto superiore per la ricerca ambientale).
Spazio inoltre alle aziende di trasporto di Roma e del Lazio con CoTraL – Compagnia Trasporti Lazio, ATAC, l’Agenzia Mobilità del Comune di Roma che ha presentatoi progetti operativi che attualmente caratterizzano l’offerta di servizi per la mobilità cittadina. Da un lato quelli ad alto contenuto tecnologico che supportano l’Amministrazione nel controllo della flotta di bus e nell’informazione all’utenza, monitoraggio satellitare della flotta (Avm), paline elettroniche, sistema Moby, bigliettazione elettronica. Dall’altro i sistemi di gestione e controllo della mobilità privata, Varchi elettronici per le Ztl e le corsie preferenziali, Photored per il controllo dei passaggi con il rosso, Infomobilità attraverso la piattaforma AtacMobile. Infine, la presentazione del servizio e del nuovo logo del Car Sharing, gestito da Atac per i prossimi 5 anni. Infine anche i nuovi minibus elettrici e la rete di postazioni di ricarica per i veicoli elettrici di Trambus, con la sua flotta di veicoli a zero emissioni tra cui la Fiat Stilo ed il Fiat Doblò ZEV, attrezzati per servizi TPL e trasporto disabili.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Ferrovie dello Stato Italiane in gara anche per i bus urbani 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it