IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Martedì 10 dicembre 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 10/12/2019
\\ Home Page > Magazine > Numero 16 | Agosto-Settembre 2008
Ferrovie -
Consigli e raccomandazioni per viaggiare sicuri con Trenitalia
(IPM) - 15/09/2008 - 

Tempo di viaggi e di vacanze. E, specialmente in periodi di crisi economica come l’attuale, con il prezzo del carburante alle stelle, sempre più persone decidono di servirsi del treno per arrivare all’agognata meta delle proprie vacanze. Proprio per questo motivo Trenitalia, in vista “dell’esodo estivo” ha deciso di realizzare una piccola guida per viaggiare meglio, con consigli e suggerimenti per chi prender il treno.
Un buon viaggio inizia ovviamente prima di partire, e prima di partire occorre, ovviamente, pianificare il proprio viaggio. Tutte le informazioni sull’orario dei treni sono disponibili sull’Orario Ufficiale “InTreno 2008”, disponibile sia in edizione cartacea che in versione CD ed in vendita nelle edicole, nelle stazioni e nei principali uffici postali. Altre informazioni sugli orari possono essere reperite tramite il sito ufficiale delle Ferrovie dello Stato, nelle agenzie di viaggio autorizzate, nelle biglietterie e negli uffici di assistenza e informazione presenti nella maggiori stazioni. Infine è anche possibile contattare il Call Center al numero (a pagamento) 892.021
In caso di scioperi nazionali e di particolare rilevanza è invece disponibile per informazioni il Numero Verde gratuito 800.892.021.
Consultato l’orario, scelto il proprio treno il passo successivo è l’acquisto del biglietto. E le scelte sono diverse. I biglietti possono essere acquistati in biglietteria, presso le emettitrici self service di stazione, nelle agenzie di viaggio autorizzate, nei Club ES*, chiamando il Call Center pagando successivamente anche attraverso le ricevitorie SISAL e, infine, collegandosi al sito web www.ferroviedellostato.it. A disposizione dei viaggiatori anche il servizio ticketless che permette di comprare un biglietto elettronico e di salire direttamente sul treno. Questo tipo di biglietto si acquista sul sito www.ferroviedellostato.it, nelle agenzie di viaggio autorizzate o chiamando il Call Center. Sul treno è sufficiente fornire al personale di bordo il codice PNR. Grazie poi ad un accordo tra Trenitalia e Telecom è disponibile il servizio “PostoClick” attraverso il quale è possibile prenotare il proprio viaggio comodamente dal proprio cellulare attraverso il Wap. Una volta scelta la soluzione di viaggio ed ottenuto il PNR è possibile confermare la prenotazione e pagare il biglietto o direttamente presso le biglietterie Trenitalia, o attraverso gli sportelli Bancomat del Gruppo Unicredit o presso le ricevitorie SISAL. Per viaggi entro i 200 Km, su treni regionali o dove non è prevista la prenotazione del posto a sedere è possibile acquistare i biglietti a fasce chilometriche nelle edicole e nelle tabaccherie. In alcune stazioni minori le biglietterie potrebbero essere assenti o effettuare orari ridotti. In questi casi in genere sono indicate le rivendite di biglietti più vicine. Trenitalia inoltre rivolge particolare attenzione ai clienti con disabilità per i quali offre un servizio specifico per accompagnare il cliente nelle fasi principali del viaggio. I punti di riferimento sono le 14 Sale Blu (raggiungibili anche tramite il Numero Unico Nazionale 199.30.30.60) che organizzano l’assistenza per il viaggio in 251 stazioni. 
Visto l’inevitabile affollamento che si verificherà in questi gironi di vacanza è opportuno sempre effettuare la prenotazione del posto a sedere:se poi, per qualche motivo si dovesse variare il proprio piano viaggio niente paura! Il cambio della prenotazione è ammesso, per la tariffa Standard, gratuitamente due volte prima della partenza e una volta , entro 3 ore dalla partenza; in quest’ultimo caso il cambio va effettuato solo in biglietteria e presso le self service o il centro comitive della stazione di partenza. Le condizioni del cambio prenotazione variano a seconda della tariffa e/o dell’offerta e sono disponibili sul sito. Nel caso di biglietti acquistati con modalità ticketless il cambio della prenotazione è possibile però solo in modalità ticketless
Arrivati in stazione occorre ricordare sempre che la regola principale è prudenza e sicurezza: dalla stazione di partenza, passando per la banchina, fino alla salita in carrozza, è fondamentale tenere a mente che non si deve mai tentare di salire al volo quando il treno inizia a muoversi. Così come, in arrivo, è possibile scendere soltanto quando il treno è completamente fermo. Aspettando il treno in stazione, va sempre rispettata la distanza di sicurezza indicata dalla linea gialla sul marciapiede, soprattutto quando si hanno bagagli o zaini molto pesanti. Prestare anche la massima attenzione agli annunci sonori diffusi in stazione: forniscono utili informazioni su eventuali ritardi del proprio treno o informazioni su eventuale cambio di binario di arrivo/partenza
Una volta saliti a bordo i propri bagagli dovranno essere depositati negli appositi spazi (in ogni scompartimento e nei corridoi esistono delle reticelle portabagagli) per non ingombrare il passaggio nei corridoi, evitando quindi di trasformare in una vera e propria impresa il movimento delle persone a bordo costringendole ad un vero percorso ad ostacoli per raggiungere il proprio posto. Durante il viaggio, nelle (ormai poche) carrozze dove è possibile abbassare i finestrini, non ci si deve mai sporgere e non si devono gettare oggetti, mentre il sedile libero davanti a noi non va scambiato per un poggiapiedi. Sono norme di sicurezza, queste, e di buona educazione, utili per evitare danni a se stessi, ad altre persone e alle cose.
Se si viaggia con i propri animali, “clienti” per i quali sono previste apposite tariffe, è importante munirsi di guinzaglio e museruola per i cani di grossa taglia o di apposito contenitore per quelli più piccoli e per i gatti, accertandosi sempre che il proprio animale non dia fastidio agli altri passeggeri.
Va ricordato che come in tutti i luoghi pubblici, anche in treno, per il rispetto della salute, è vietato fumare. Sui treni quindi le sigarette devono restare sempre spente, sia per evitare le multe previste, sia,soprattutto, per non dare fastidio a chi il fumo non lo può tollerare. Per il bene comune, è anche buona educazione limitare l’ uso del telefonino, abbassando o togliendo la suoneria e parlando a bassa voce ali fine di non disturbare gli altri viaggiatori.
Il Capitolo pulizie è un tema sempre critico, e per questo motivo molto curato dal Gruppo FS, tanto è vero che le Ferrovie dello Stato hanno di recente indetto gare europee per riaffidare i servizi a nuove imprese specializzate. Al di là di ciò che compete a Trenitalia, è tuttavia abbastanza ovvio e scontato che il decoro delle carrozze dipende anche da una collaborazione di chi viaggia. Carte, cartacce, lattine e altre cose simili, quando non servono più devono finire nei cestini portarifiuti, non sui sedili o sul pavimento. E se si decide di mangiare un meritato panino, non è del tutto sbagliato prestare attenzione a non spargere le briciole ovunque. In alternativa di mangiare al posto, sulla maggior parte dei treni ES e ES AV con carrozza di ristorazione, è disponibile un servizio bar; a bordo di questi treni è possibile usufruire, nelle fasce orarie di pranzo e cena, di un servizio ristorante. Su alcuni dei treni IC, IC Plus, ESCity, EC è presente un servizio bar effettuato con carrello mobile. In bagno, poi, comportamenti adeguati (e “civili”) sono essenziali per permettere l’uso della toilette a chi entrerà dopo di noi.
Attenzione infine ai malintenzionati che potrebbero infiltrasi sui convogli. Nonostante i reati di microcriminalità, grazie alla collaborazione con la Polizia Ferroviaria, si siano ridotti negli ultimi tempi del 40%, si consiglia comunque di tenere sempre d’occhio gli oggetti personali e di non lasciare borse o valigie incustodite. È inoltre buona regola non accettare mai cibi e bevande da persone sconosciute, anche se compagni di viaggio: vale sempre la regola del fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.
E se qualcosa andasse storto durante il viaggio? Anche qui niente paura. Il personale Trenitalia, presente nelle stazioni di arrivo, è a disposizione dei clienti che vogliano presentare un reclamo, richiesta di bonus o di rimborso. Le modalità di dettaglio per presentare un reclamo o effettuare una richiesta di bonus o rimborso sono disponibili direttamente sul sito.
In caso di ritardo o interruzione accidentale del viaggio, i clienti dei treni a media e lunga percorrenza che abbiano perso la propria coincidenza, possono proseguire il viaggio sul primo treno utile, dandone comunicazione al personale di bordo. Qualora, per i passeggeri della media e lunga percorrenza, non venga mantenuta l’ultima coincidenza serale e non ci sia altro modo di proseguire il viaggio, Trenitalia garantisce il pernottamento e la prosecuzione il giorno dopo, anche con treni di categoria superiore o con altri mezzi.
Qualora invece i viaggiatori abbiano smarrito degli effetti personali, a bordo treno o durante la propria permanenza in stazione, possono recarsi presso gli uffici di Assistenza Clienti per avere informazioni sull’eventuale ritrovamento.
Infine, ricordarsi sempre che il personale di bordo è sempre a disposizione per fornire tutta l’assistenza e le informazioni necessarie.
A questo punto, crediamo di avervi detto tutto. Ora non vi resta che chiudere la valigia, recarvi in stazione per tempo, timbrare il biglietto ove necessario, salire sul vostro treno e….Buone Vacanze!!!!!!

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

La ferrovia del Bernina, una linea a cavallo delle Alpi 
I treni che hanno fatto la storia della ferrovia del Bernina 




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it