IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Lunedì 23 settembre 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 23/09/2019
\\ Home Page > Highlights
Ferrovie - FriuliVeneziaGiulia
Al via il servizio interregionale transfrontaliero FUC/OBB tra Udine e Villach
Le moderne locomotive politensione E190 delle FUC
(IPM) - 25/05/2012 - 

Importanti novità da domenica 10 giugno in Friuli Venezia Giulia, con l’avvio del primo servizio interregionale transfrontaliero tra Italia ed Austria gestito dalla FUC, Ferrovie Udine Cividale e le OBB, Ferrovie Federali Austriache.
Il collegamento, promosso dalle due Amministrazioni regionali del Friuli Venezia Giulia e della Carinzia, fa parte del progetto comunitario UE “MICOTRA - Miglioramento dei Collegamenti Transfrontalieri di trasporto pubblico" e garantirà con due coppie giornaliere, in via sperimentale sino al 9 giugno 2013, il collegamento diretto e senza trasbordi tra i due capoluoghi.
Il servizio prevede partenze da Udine alle ore 7.00 ed alle 17.15, con arrivo a Villach HBF rispettivamente alle 8.54 ed alle 19.10, mentre da Villach i treni FUC/OBB partiranno alle ore 9.40 ed alle 19.29, con arrivo nel capoluogo friulano rispettivamente alle 11.30 ed alle 21.20. Tutti i treni fermeranno anche nelle stazioni di Gemona, Venzone, Carnia, Pontebba, Ugovizza, Tarvisio Bosco Verde e, in Corinzia, a Thoerl-Maglern, Arnoldstein, Villach Warmbad e Villach Westbf, "venendo così a costituire - sottolinea l'assessore regionale alle Infrastrutture Riccardo Riccardi - una nuova e vera 'metropolitana leggera' dell'area montana transfrontaliera a servizio di studenti, lavoratori e turisti".
Il biglietto intero da Udine a Villach HBF o viceversa costerà 12 euro; 6 euro per bambini sino ai 15 anni non compiuti e persone "over 60". Sino a tre bambini potranno viaggiare gratis se accompagnati da un genitore a biglietto intero. Da Tarvisio a Villach HBF o Udine la tariffa intera è stata fissata a 6 euro.
"Di fatto - segnala l'assessore Riccardi - si tratta di una collaborazione completa tra l'Italia e l'Austria, grazie ad un impegno complessivo di Trenitalia, FUC, OBB e delle due Regioni: non è infatti un caso che i treni saranno costituiti da locomotori politensione della FUC E.190, di recente acquistati con finanziamento regionale, e da carrozze OBB".
Ogni treno sarà costituito dal locomotore, da due carrozze passeggeri e da un bagagliaio, d'estate in grado di ospitare le biciclette e d'inverno l'attrezzatura sciistica, per un totale di circa 150 passeggeri.
"Puntiamo, con questo nuovo servizio su rotaia - ha quindi osservato Riccardi - ad ampliare il servizio ferroviario interregionale, mettendolo a servizio non solo dei nostri pendolari ma anche di una clientela austriaca 'di qualità', amante del cicloturismo, dello sci a Tarvisio, dello shopping e delle tante manifestazioni culturali ed enogastronomiche che animano il Friuli Venezia Giulia".  

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Nessun articolo correlato




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it