468x60 Vacanze Ibiza
IlPendolare Magazine | Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
Sabato 20 luglio 2019
Notizie dal mondo della mobilità e del trasporto pubblico
InfoMobilita del 20/07/2019
\\ Home Page > Highlights
Infrastrutture - Campania
Al via i lavori per la nuova stazione dell'Alta Velocità a Napoli Afragola
(IPM) - 19/07/2010 - 

Primi colpi di benna ad Afragola, per la nuova stazione dell'Alta Velocità. La prima fase dei lavori terminerà entro la fine del 2011, quando Napoli Afragola AV sarà utilizzabile dai viaggiatori. Il completamento delle opere funzionali ai servizi commerciali è previsto entro luglio 2012. L'avvio dei lavori è avvenuto alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, e dell'Amministratore Delegato del Gruppo FS, Mauro Moretti.
Alla cerimonia hanno partecipato anche il Presidente della RegioneCampania, Stefano Caldoro, il Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, il Sindaco di Afragola, Vincenzo Nespoli, l'Assessore Trasporti e Viabilità Regione Campania, Sergio Vetrella, e l'Assessore alla Mobilità Urbana del Comune di Napoli, Agostino Nuzzolo. La nuova stazione AV di Napoli Afragola, la "porta" partenopea del Sistema AV/AC, è stata progettata dall'architetto Zaha Hadid, vincitrice del Concorso internazionale bandito da FS.
Posizionata pochi chilometri a Nord del Capoluogo campano, garantirà l'interscambio tra la linea Alta Velocità/Alta Capacità Roma – Napoli e le future linee regionali: Variante Napoli - Cancello e prolungamento della Circumvesuviana.
"Napoli Afragola sarà una stazione strategica sia per il Corridoio transeuropeo 1 - Berlino - Palermo che per la linea Napoli - Bari, della quale costituirà un punto di snodo fondamentale”. Con queste parole Mauro Moretti, ad del Gruppo FS, ha presentato la nuova stazione AV del capoluogo campano. 
Infatti, sarà la fermata intermedia per i collegamenti Nord/Sud realizzati attraverso il raccordo (in costruzione) tra le linee veloci Roma - Napoli e Napoli – Salerno, costituendo occasione di riqualificazione territoriale dell'area dell'hinterland napoletano. Una maestosa struttura a ponte, lunga 400 metri, scavalcherà i binari collegando le aree attraversate dalla linea ferroviaria, dando così continuità al paesaggio e alla rete viaria. Grandi vetrate costituiranno il corpo principale le cui forme sinuose riconducono, astrattamente, all'immagine di un moderno treno in corsa. Ampi corridoi luminosi, distribuiti su quattro livelli per uno sviluppo complessivo di 30mila metri quadrati, ospiteranno, in ambienti spaziosi, accoglienti e confortevoli, i servizi destinati alla clientela e le attività commerciali.
"Questo cantiere" ha detto il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, presente alla cerimonia" rappresenta l'attenzione del Governo allo sviluppo del Meridione. L'AV non si fermerà a Napoli - ha poi continuato il Ministro - ma proseguirà verso il sud, fino a Palermo."
Le Ferrovie dello Stato, interpretando il ruolo di committente della grande architettura di qualità, hanno da tempo intrapreso un percorso di valorizzazione territoriale, affidando a progettisti di fama mondiale la realizzazione delle stazioni ferroviarie destinate ad accogliere i treni dell'Alta Velocità. Così, i nuovi Terminal che sorgeranno nelle grandi città italiane come Torino, Bologna, Firenze, Roma e Napoli, offriranno ai cittadini complessi funzionali e di alto pregio artistico in grado non solo di svolgere un ruolo fondamentale per la mobilità, ma anche di riqualificare il territorio circostante.

IPM - IlPendolareMagazine © www.ilpendolare.it



I Vostri Commenti

 
Articoli Correlati

Nessun articolo correlato




   
Mensile
 
Highlights
 
Sezioni
 
Arretrati
Notiziario
 
InfoMobilità
     



a cura di ilMeteo.it